TORINO, 2 APRILE – A quasi due settimane dall’agguato a colpi di pistola in cui è rimasto gravemente ferito, Alberto Musy è stato dichiarato fuori pericolo. Lo ha comunicato oggi l’equipe medica dell’ospedale Molinette di Torino, dove il consigliere comunale dell’UDC è ricoverato dal 21 marzo scorso. La prognosi resta comunque riservata, mentre per quanto riguarda l’entità dei danni neurologici subiti e quindi dei tempi e della qualità del suo recupero, ci vorranno settimane, se non mesi, per dare una risposta.

[smartads]

Sul fronte delle indagini su chi sia stato a colpire Musy e perché resta ancora un mistero. Gli inquirenti non escludono ancora nessuna ipotesi, anche se quella del possibile scambio di persona sembrerebbe la pista più plausibile. Il killer lo stavo seguendo e controllando, ma come facesse a sapere che Musy sarebbe rientrato a casa dopo aver portato le bambine a scuole fa parte del giallo sul suo agguato, almeno per quanto lo è il movente che ha armato la mano del suo aggressore.

Redazione