SANTIAGO DEL CILE, 28 MARZO – I pianeti sosia della Terra sono decine di miliardi nella Via Lattea e, di questi, un migliaio sono vicini al nostro Sistema Solare. A rivelarlo è uno studio svolto dall’European Southern Observatory (Eso).

Ha potuto fornire le cifre un gruppo di ricerca internazionale grazie allo spettrografo HARPS (High Accuracy Radial velocity Planet Searcher), montato sul telescopio di 3,6 metri di diametro a La Silla in Cile, da tempo impegnato nella ricerca di esopianeti in orbita intorno alle stelle più comuni della Via Lattea, le nane rosse. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Astronomy&Astrophysics.

Le nane rosse sono le stelle più comuni della nostra galassia, più piccole e fredde del nostro Sole e costituiscono circa l’80% delle stelle della Via Lattea. I ricercatori sono partiti proprio dall’osservazione di questo tipo di stelle arrivando a constatare che circa il 40% di tutte le nane rosse ha anche un pianeta simile alla Terra in orbita nella cosiddetta zona abitabile, vale a dire nella zona in cui esistono le condizioni perchè l’acqua possa trovarsi allo stato liquido.

[smartads]

Considerando che il numero di nane rosse nella sola Via Lattea è di circa 160 miliardi, i ricercatori hanno potuto stimare che nella galassia esistono almeno 10 miliardi di possibili Terre abitabili e, di queste, un migliaio sono “vicine” a noi, in un raggio inferiore ai 30 anni luce.

Il prossimo obiettivo? Riuscire ad ottenere maggiori indicazioni sulle caratteristiche di questi pianeti, in particolare si cercherà di capire se hanno un’atmosfera e se sarà possibile individuare tracce di vita.

Alessandra Massagrande
Redazione Centrale