MODENA, 27 MARZO – Intorno alle 7 di stamattina è stato rinvenuto, riverso nei pressi della tangenziale di Magreta di Formigine, il cadavere di una donna di età compresa tra i 20 e i 30 anni. La ragazza, dai capelli scuri e che indossava una maglietta e un paio di pantacollant bucati, è stata trovata con il capo insanguinato e il volto completamente sfigurato dall’acido. Non ha quindi per ora conferme la sua origine asiatica, che inizialmente era stata ipotizzata dagli investigatori.

Il corpo, che è stato individuato in via Sant’Ambrogio da un addetto della nettezza urbana di Hera, secondo i primi riscontri si trovava sul luogo già nella notte. La vittima inoltre sarebbe stata uccisa altrove e poi scaricata contro un muretto ai lati di questa strada buia e poco trafficata.

Sul caso stanno indagando il magistrato Mariangela Sighicelli e i carabinieri del Ris di Parma.

Francesco Ciabattoni

Tags