TOLOSA, 21 MARZOMohammed Merah, 24enne francese di origini algerine, è circondato dalle prime ore del mattino dalle teste di cuoio francesi a Tolosa. L’attivista di Al Qaeda è il responsabile della strage davanti alla scuola ebraica Ozar Hatorah di Tolosa, che ha provocato la mortedi un giovane professore e tre bambini, i due figli dello stesso docente e la figlia del preside.

ALLERTA E PAURA – Il killer, fuggito su uno scooter rubato, sarebbe responsabile anche dell’assassinio di tre militari di origine maghrebina a Tolosa e Montauban e del grave ferimento di un altro militare delle Antille in due agguati compiuti la settimana scorsa. Molti elementi, a cominciare dal calibro dell’arma usata, confermerebbero che gli attacchi siano stati perpetrati dalla stessa mano omicida.

[smartads]

La paura di un quarto attacco è forte: in tutta la regione del Midi-Pyrenées le autorità hanno elevato l’allerta antiterrorismo al livello scarlatto del piano Vigipirate, soprattutto davanti agli istituti confessionali e ai luoghi di culto.

Questo livello, il massimo della scala, prevede anche la chiusura di una parte della rete dei trasporti pubblici, delle scuole, e, perciò, non può essere applicato per un lungo periodo.

Oggi , tutte le scuole del paese hanno osservato oggi alle 11 un minuto di silenzio in memoria delle vittime. Il presidente francese Nicolas Sarkozy, stamattina in visita alla scuola parigina “Francois Couperin” ha espresso le sue preoccupazioni: “Tutti i ragazzi, tutti gli studenti sono preoccupati per quello che è successo, sarebbe potuto succedere qui”.

Le salme del rabbino Jonathan Sandler, dei figli Gabriel e Arieh, quattro e cinque anni, e di Miriam Mondonego, sette anni, sono arrivate in Israele dove si stanno svolgendo i funerali.

Giovanni Gaeta
Redazione Focus