LOIANO, 18 MARZOAlessio Serra è il nome del giovane diciannovenne che due giorni fa ha perso la vita a causa di uno scontro frontale con un’auto guidata da un altro diciannovenne mentre, a bordo del suo scooter, ritornava a casa dopo una serata trascorsa con gli amici.

Il giovane, che da poco meno di un anno lavorava come addetto alla manutenzione bombole presso l’Eni di Idice nel comune di san Lazzaro di Savena, stava rientrando nella sua abitazione in località Bibulano, dopo una serata in compagnia di amici a Monghidoro.

[smartads]

All’improvviso la tragedia. Dopo aver superato il centro abitato di Loiano l’impatto con la vettura che giungeva in senso contrario. Lo scontro è stato molto violento e nulla ha potuto il casco di protezione indossato dal giovane Alessio, infatti le sue condizioni sono sembrate immediatamente gravi sia ai carabinieri della stazione di Loiano, sia ai colleghi di San Lazzaro di Savena, sia ai sanitari dell’ambulanza accorsi per fornire i primi soccorsi. Nulla da fare però. Il ragazzo giungeva senza vita all’ospedale Maggiore di Bologna. Gli accertamenti da parte delle forze dell’ordinano continuano per cercare appurare la dinamica del terribile incidente mortale.

Nel frattempo la comunità di Loiano si stringe attorno alla famiglia Serra, molto conosciuta e stimata in paese, che sta ricevendo l’affetto ed il cordoglio di tutti. “Era un ragazzo meraviglioso”, queste le parole del vice-sindaco di Loiano Paolo Gamberini con il quale condivideva la passione per la musica delle campane.

Francesco Amato