Bologna, 01 Marzo – La vetrina Udinese è ricca di ammiratori nostrani e non solo. Sui talenti della famiglia Pozzo ci sono le mire dei top club europei che guardano con estremo interesse in Friuli. Una lunga lista di osservatori sono pervenuti con il carrello della spesa, oggetto dei desideri, Isla, Armero, Asamoah e l’astro nascente Muriel, attualmente parcheggiato a Lecce in prestito, ma di proprietà dei friulani. Il colombiano dovrebbe ritornare alla casa madre al termine della stagione, nonostante su di lui sia piombato il Milan, i bianconeri sembrano poco propensi a privarsi del giovane attaccante. Su Armero, stando alle parole del suo procuratore ci sono club di vertice, ancora Milan e l’Arsenal, il giocatore lascerà con tutta probabilità Udine al termine della stagione. Il cileno Isla piace al Napoli e Inter, e Asamoah è diventato un obiettivo delle big inglesi con il Chelsea in prima linea.

L’Inter pronta a rivoluzionare l’organigramma societario e a lasciar partire alcuni giocatori del vecchio corso. Valigie alla mano per Maicon, il biscione sta sondando il terreno per Zuniga del Napoli, il terzino piace per la sua duttilità, in grado di adattarsi e anche bene su entrambe le fasce, prezzo di partenza 9 milioni di euro.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

A Barcellona tiene banco il caso-Keita, il maliano non rinnova ed è ammaliato da una nuova avventura, le sirene inglese del Liverpool affascinano il centrocampista blaugrana. Si era inserito anche il Milan ma i Reds sembrano essere in vantaggio. Barca che sembra aver mollato la presa per Gareth Bale, il mancino degli Spurs non è l’obiettivo numero uno. I blaugrana lavoreranno in estate per un difensore centrale, Thiago Silva, e una punta, per sostituire Villa orientato ad accettare un’esperienza in Premier.

Il Psg dello sceicco Nasser Al-Khelaifi ha recapitato via fax un’offerta al Real per il Pipita Higuain, cifra che non è stata resa nota, fila che si allunga e farà lievitare il prezzo del cartellino, con il Chelsea sempre alla finestra.

Mario Lorenzo Passiatore
Redazione SportTG24