TORINO, 28 FEBBRAIO –  Il leader No Tav, Luca Abbà , è ancora in coma. I medici del CTO di Torino, dove il trentasettenne è ricoverato, fanno sapere che le condizioni sono stazionarie, ma la prognosi resta riservata.

Le lesioni, riportate ieri dopo la grave caduta dal traliccio su cui Abbà si era arrampicato per protesta, sono gravi e si parla di vari lividi encefalici, trauma toracico, lividi all’interno del polmone e una contusione al rene.

A preoccupare i sanitari, sono anche i danni insorti a seguito della folgorazione. I reni del giovane funzionano e stanno smaltendo a piccoli passi le tossine incamerate a causa della forte scossa, questa è una notizia che, secondo i medici, accresce le speranze.

Il prossimo bollettino medico è previsto per le prossime ore.

VIDEO DELLA CADUTA

YouTube Preview Image

Luca Bresciani
Redazione Italia