LOANO, 25 FEBBRAIO – Don Fabio Bonifazio, 32 anni, è stato arrestato ieri con l’accusa di molestie sessuali. Il viceparroco della chiesa di Cristo Re di Imperia, secondo la ragazza, si sarebbe avvicinato lungo la via Aurelia, il lungomare della località ligure, raggiungendola alle spalle e avrebbe palpeggiato le sue parti intime. La ragazza ha cercato immediatamente di sfuggire alla molestia e ha chiamato subito i carabinieri. Il prete è scappato, ma appena l’Arma ha raggiunto la ragazza, lei ha rilasciato una descrizione dell’uomo. Dopo pochi istanti il molestatore viene riconosciuto e acciuffato. Con grande sorpresa, si scopre che si tratta proprio del prete.

I carabinieri a quel punto hanno portato in caserma Don Fabio ed hanno iniziato l’interrogatorio di rito. Il sacerdote non ha proferito parola durante la stesura del verbale e, chiuso nel suo silenzio, è stato trasportato presso il carcere Sant’Agostino di Savona, dove è stato rinchiuso in isolamento.

[ad#Juice Overlay][ad#Google Adsense]

Sconcerto per l’accaduto nel mondo ecclesiastico ligure. Il vescovo di Imperia, Mario Oliveri, si è detto sconvolto dalla vicenda. Anche le suore del movimento pro Sanctitate, che conoscono molto bene Don Fabio, hanno esternato la loro dispiacere. «Don Fabio è un ragazzo perbene e un prete devoto. Siamo sconvolte: è impossibile che l’abbiamo arrestato per violenza sessuale. Era qui da appena un anno e il suo arrivo aveva portato in parrocchia una ventata di gioventù», hanno dichiarato all’ANSA. La parrocchia di Loano non ha commentato ancora la notizia.

Chi conosce Don Fabio traccia di lui un quadro molto solare. Parroco attivo per i giovani, cresciuto all’interno di Azione Cattolica, era un educatore stimato e rispettato. I ragazzi, con i quali si era recato a Madrid per la Giornata Mondiale della Gioventù, parlano di lui come di una persona in grado di spronare gli altri a fare del bene. Gli interrogativi, all’interno della comunità, sono molti, ma adesso tocca a Maria Chiara Paolucci, Sostituto Procuratore di Savona, fare completa luce sulla vicenda.

Luca Bresciani