I SOLITI IDIOTI : tra gag e siparietti alquanto tristi sono la cosa peggiore della seconda serata della kermesse. Il loro nome d’arte conferma il loro essere. Vorrei capire perché polemizzare sul cachet di un vero artista come Celentano, peraltro completamente devoluto in beneficenza, quando la Rai paga due soggetti di questo tipo. Voto 2

MARTIN SOLVEIG : il dj francese arriva in chiusura. Fa il suo compitino, si lancia pure in un azzardato duello con Rocco Papaleo. Sinceramente fa rimpiangere gli anni d’oro di Sanremo quando come ospiti c’erano star del calibro di Whitney Houston, Madonna, Celine Dion, Mariah Carey,ecc. Voto 6

BELEN RODRIGUEZ: Si riconferma l’indiscussa protagonista e regina del Festival. Conquista il palcoscenico dell’Ariston con i suoi ambiti e con la sua simpatia. Voto 10

ELISABETTA CANALIS: offuscata dalla presenza dell’amica Belen, cerca il suo spazio e solo in alcuni momenti lo trova. Rappresenta la bellezza italica sul palco e lo fa alla grande. Voto 8

IVANKA MZAROVA: la valletta trasparente arriva e sinceramente non cambia nulla. Fa subito rimpiangere il duo Belen – Canalis e si improvvisa in un balletto davvero terribile. Maria De Filippi a confronto è Carla Fracci…ho detto tutto. Voto 2

ROCCO PAPALEO: la sorpresa inaspettata di questo Festival. Svelto, ironico e arguto riesce a velocizzare la serata con la sua verve e la sua simpatia. Voto 8

GIANNI MORANDI: deludente questa sera. Sopratutto nel finale quando dopo il siparietto trash de I soliti idioti sull’omosessualità si rivolge al dirigente Rai per rassicurarsi della situazione. Appare stanco e non in serata. Voto 5

Emanuele Ambrosio