SANREMO, 16 FEBBRAIO – Seconda puntata del Festival della Canzone Italiana di Sanremo archiviata. Calo di ascolti che non sorprende per una serata poco spumeggiante.

Serata di canzoni ed eliminazioni. Quattro sia tra i  Big che tra i Giovani.

Ecco le pagelle di Bolognatg24.it

BIG

NINA ZILLI “PER SEMPRE”: Apre la gara. Un pò Amy Winehouse, un pò Mina, un pò Giusy Ferreri, ma nonostante ciò convince. Il brano, scritto da Casalino, conquista ascolto dopo ascolto e quel “Per sempre” è un vero tormento. Dolce. Voto 8

ARISA “LA NOTTE”: appare tesa come una corda di violino rispetto alla prima serata, ma l’emozione arriva. Ancora una volta. I suoi occhi parlano da soli. Per me tra le migliori di questo Festival. Voto 10

[ad#Google Adsense]

GIGI D’ALESSIO – LOREDANA BERTE’ “RESPIRARE” : la strana coppia riesce a far meglio questa sera. La Bertè appare più convinta e sul pezzo. Una fenice pronta a risorgere dalle sue stesse ceneri. Peccato che il voto della giuria demoscopica le tagli le ali. Eliminata. Voto 8

PIERDAVIDE CARONE feat. LUCIO DALLA “NANI'”: Sinceramente questo pezzo non mi coinvolge. L’amore impossibile di una prostituta non sembra nelle corde del giovane Amico di Maria. Si salva solo un ottimo arrangiamento. Se non ci fosse Lucio Dalla sarebbe passato inosservato. Di fatti la giura lo boccia. Voto 5

MATIA BAZAR “SEI TU”: Il ritorno di Silvia Mezzanotte salva il gruppo, ma non la canzone. Poco incisiva, seppure la cantante cerchi di fare il possibile e l’impossibile. Voto 4

EUGENIO FINARDI “E TU LO CHIAMI DIO”: sarà l’orario ma arriva puntale come un sonnifero. Brano autoriale, ma lui ha fatto di meglio. Di molto meglio. Voto 4

EMMA ” NON E’ L’INFERNO”: Canzone sociale, ma onestamente poco credibile cantata da lei. La voce c’è, pure la grinta. Lei come sempre protagonista indiscussa sul palcoscenico, ma la sua esibizione appare troppo per il palco dell’Ariston e perde punti. Voto 6

MARLENE KUNTZ ” CANZONE PER UN FIGLIO”: esibizione più convincente. Brano accattivante, ma non arriva alla giuria che lo elimina. Voto 4

IRENE FORNACIARI “GRANDE MISTERO”: Il merlo della canzone stasera migliora, come il look. La figlia di Zucchero ha finalmente capito di essere a Sanremo e non in un parco. Il pezzo, ascolto dopo ascolto, potrebbe anche farsi apprezzare ma siamo sempre lontani dalla sufficienza. Eliminata. Voto 4

SAMUELE BERSANI “IL PALLONE”: la canzone e l’esibizione stasera appaiono più convincenti. Siamo comunque lontani dai livelli a cui ci aveva abituato Samuele. Voto 6

CHIARA CIVELLO “AL POSTO DEL MONDO”: il jazz cede ai fasti sanremesi. Il brano è gradevole, lei tra una stecca e l’altra riesce, a sorpresa, a volare in finale.

La sola a far peggio della prima sera. Voto 5,5

NOEMI “SONO SOLO PAROLE”:  fa meglio della prima e il brano, firmato da Fabrizio Moro, è un urlo crudo e disperato. Intensa. Noemi vestita da gran sera è già pronta a volare nella finalissima. Meritatamente. Insieme ad Arisa la migliore. Voto 8,5

FRANCESCO RENGA “LA TUA BELLEZZA”: Impeccabile performance, ma la romanza stenta a decollare. Almeno nel mio cuore. Voto 6,5

DOLCENERA “CI VEDIAMO A CASA”: chiude la gara. Bellissima in un total black look. Esibizione molto decisa rispetto alla precedente. La canzone troppo radiofonica, maschera il messaggio attuale del testo. Farà successo. Voto 7,5

Emanuele Ambrosio