SANREMO, 16 FEBBRAIOLa seconda puntata del Festival di Sanremo perde colpi. Rispetto all’anno scorso registra un milione di telespettatori in meno, forse complice la super sfida Champions League: Milan-Arsenal, che ha raccolto su Rai2 quasi 4 milioni di telespettatori e uno share del 12,26%.

I NUMERI Morandi e la macchina del Festival, orfani del ciclone Adriano Celentano, si sono dovuti accontentare di 9 milioni 200 mila spettatori e uno share del 39,27%. Nella prima sono 11 i milioni di telespettatori incollati alla tv, nonostante la sfida di calcio, ma si registra un netto calo di ben cinque milioni nella seconda parte.

Si apre con il duo comico ( comico??) de I Soliti Idioti, che tra una battuta e l’altra confermano il loro essere tali. Subito dopo arriva Gianni Morandi, sempre emozionato.

[ad#Google Adsense]

BIG ED ELIMINAZIONI Parte la gara con la classe di Nina Zilli, che ricorda un pò Mina, un pò Giusy Ferreri, un pò la scomparsa Amy Winehouse, ma nonostante ciò convince con il suo brano.

Uno dopo l’altro si esibiscono i 14 big in gara votati dalla giuria demoscopica posizionata nella parte alta del teatro.

A sorpresa arriva l’eliminazione della strana coppia Gigi D’Alessio e Loredana Bertè, dell’ex amico di Maria Pierdavide Carone accompagnato da Lucio Dalla, Irene Fornaciari e ultima la band Marlene Kuntz.

Per i quattro eliminati è prevista la possibilità del ripescaggio già a partire da questa sera con la modalità del televoto. Per i due big più votati il rientro in gara e l’accesso alla finalissima di sabato. Chi la spunterà? La rete sembra compatta verso le coppie D’Alessio-Bertè e Dalla-Carone. Staremo a vedere.

Anche perché onestamente il dubbio viene. Come è possibile eliminare dalla gara Gigi D’Alessio, che al momento è tra gli album più venduti su Itunes? La giuria non dovrebbe essere composta da fruitori di musica, cioè coloro che acquistano dischi e partecipano ai concerti? Il dilemma resta.

Emanuele Ambrosio