IL TUNNEL DELLA DROGA – Il successo, la fama e i primi posti delle classifiche non salvano la cantante. Nel 1992 Whitney Houston decide di sposare il collega Bobby Brown, che le cambierà la vita. In negativo naturalmente. Lo sposa nonostante il dissenso della famiglia e degli amici motivato dal passato non troppo pulito dell’uomo.

Comincia così il suo inarrestabile declino ed uscita dalle scene musicali.

Arriva la droga complice la compagnia del marito. Conosce la tossicodipendenza, la violenza subita ed inflitta da Bobby Brown e la depressione. Entra in un tunnel senza luce. Si allontana dal mondo della musica. Dopo un aborto spontaneo, nel 1993 nasce l’unica figlia della cantante Bobby Kristina.

La tossicodipendenza stravolge la vita di Whitney e la sua luce comincia ad annebbiarsi.

La sua voce, proprio a causa dell’uso spropositato di sostanze stupefacenti, comincia a perdere colpi diventando rauca e fioca. L’artista è a pezzi sia nel privato che nella sfera pubblica. Sui giornali cominciano a farsi spazio foto imbarazzanti che la mostrano ingrassata, irriconoscibile. Come fanno scalpore alcune foto del suo appartamento sporco e in condizioni di degrado e in particolare alcune foto che ritraggono il bagno della cantante pieno di crack, coca, alcolici, sigarette. Tutto sparso nel bagno della star. Autrice di quelle foto fu Tina Brown, la cognata, che dichiarò all’epoca: “La verità è che deve uscirne. Whitney non riesce a fare a meno delle droghe. E’ una cosa di tutti i giorni. E’ orribile. Siamo tutti preoccupati, potrebbe morire di overdose”.

[ad#Google Adsense]

La sua stella è in una fase discendente, ma nonostante ciò riesce a tornare in sala di incisione per incidere un nuovo album. Si tratta di “My love is your love” datato 1998 a cui fece seguito una tournée mondiale.

Poco dopo decide di allontanarsi artisticamente dal suo amico – mentore Clive Davis e pubblica, nel 2002, l’album “Just Whitney” prodotto dal marito, che sinceramente non convince.

L’immagine della brava ragazza degli anni ’80 e i primi ’90 sembra essere sparita. Whitney è cambiata. Comincia a presentarsi sempre in ritardo agli appuntamenti e alle interviste e cancella concerti e apparizioni all’ultimo momento. Fece notizia la sua improvvisa cancellazione per una serata in cui avrebbe dovuto esibirsi a fianco dell’amico – produttore Clive Davis per l’ingresso nella Rock & Roll Hall Of Fame e quella che seguì durante una premiazione degli Oscar.

Nel 2000 appare magrissima durante una performance per i trent’anni di carriera di Michael Jackson e il suo aspetto sembrò confermare il suo abuso di droga, anoressia e bulimia. Nel 2003 un pensante litigio di coppia, porta il marito Brown a picchiare duramente la cantante.

La polizia, al momento dell’intervento, dovette utilizzare la scossa elettrica per fermarlo e poi per arrestarlo.

Dopo innumerevoli scandali di tradimento, arresti per droga ed alcool nel 2006 Whitney decide di lasciare il marito e chiede il divorzio.

LO SPECIALE

Whitney Houston, il mondo della musica ricorda e piange la diva

Whitney Houston: i primi successi

Whitney Houston: la rinascita, poi nuovamente il baratro

Emanuele Ambrosio