Bologna, 9 Febbraio – La Regione Emilia Romagna dovrebbe emanare linee guida per gli enti locali allo scopo di uniformare le politiche a tutela del verde pubblico: è quanto sostengono Gian Guido Naldi e Gabriella Meo, del gruppo Sinistra ecologia e libertà – Idee verdi, attraverso un’interrogazione alla Giunta che prende spunto dall’abbattimento di alcuni alberi, a Bologna, in seguito alle nevicate di questi giorni.

I due consiglieri segnalano che il Comune di Bologna ha autorizzato diversi abbattimenti di alberi appartenenti al verde pubblico, su segnalazione della ditta incaricata della sua manutenzione; in particolare, si è proceduto all’eliminazione di 15 esemplari di pino domestico presenti nello spartitraffico centrale di viale Oriani, mentre l’abbattimento sarebbe stato sospeso in Piazza San Francesco in seguito a un sit-in di protesta dei cittadini.

Richiamato il regolamento comunale del verde pubblico, Naldi e Meo chiedono alla Giunta quale sia il soggetto – funzionario comunale o ditta esterna – che decide l’abbattimento di esemplari arborei appartenenti al verde pubblico, e con quali criteri venga accertata “la finalità di eliminare potenziali pericoli garantendo in questo modo la pubblica incolumità”; quanto al caso di Pazza San Francesco, chiedono se sia stata attivata la “capillare attività di informazione affinché i cittadini ne comprendano motivazioni e scopi”, e come si sia concretizzata.

Redazione