Zlatan Ibrahimovic ha perso la testa

Bologna, 6 Febbraio – Biscione strapazzato in una Roma gelata, con temperature al di sotto dello zero, Juan scava la fossa, Bojan completa l’opera con un quadretto niente male. Luis Enrique sottoscrive: Superiori per 90 minuti. Alla Pinetina una settimana per smaltire musi lunghi e cattivi presagi. La lupa ne fa 4 ad un Inter sonnambula. Speciale Roma-Inter: LEGGI

Milano: tra recriminazioni e lamentele, diavolo gelato e paralizzato, contro il Napoli è pareggio a reti bianche. Febbre -Ibra, bollato dal direttore di gara, che lo spedisce anzi tempo sotto la doccia. Qui la temperatura sale eccome, per vicissitudini varie. Speciale Milan-Napoli: LEGGI

Torino: la legge dello Juventus Stadium regge ancora, ma Sannino sguinzaglia 11 cagnacci disposti con maniacale perfezione tattica. Pareggio senza gol, gli zebrati imprecano, Sannino se la gode.

A Firenze, il festival del gol è tutto della viola, Jojo apre e chiude i conti. L’iracondo Di natale non basta per traghettare la truppa verso la retta via. Finisce 3 a 2 per la Fiorentina, Delio Rossi respira a pieni polmoni.

A Palermo cielo più che sereno, ci pensa la banda del gol, Miccoli-Budan a surriscaldare la gradinata. Atalanta ko, finisce 2 a 1 per i siciliani.

A Genova è mezzodì di fuoco, liguri avanti 3 a 0. Palacio apre con una genialata d’alta scuola, e poi due volte Jankovic per l’ipoteca. GenoaLazio finisce 3 a 2, vani i tentativi di rimonta capitolini orchestrati da Ledesma e Gonzalez.

A Verona è un Parma corsaro, espugna il Bentegodi, Giovinco è un “gigante”, ma la coltellata arriva da chi non ti aspetti, Luciano buca la sua porta. 2 a 1 per il Parma, Donadoni fa sul serio.

A Lecce prime prove per agganciare il treno salvezza, orrori grotteschi separano i salentini dalla vittoria. Gli uomini di Pioli stoppano la banda Cosmi, finisce 0 a 0 ma quanto rammarico.

A Novara temperatura polare, ma a vincere è la noia. Novara-Cagliari termina 0 a 0 con poche occasioni da ambo le parti. Mondonico dovrà ancora attendere, per la salvezza ci vorrà un miracolo!

Mario Lorenzo Passiatore