BOLOGNA, 05 FEBBRAIO (Speciale Maltempo) Sale a 9 il bilancio delle vittime della straordinaria nevicata. Nella contrada di Pietradefusi, Avellino, una donna di 46 è rimasta uccisa a seguito del crollo di una serra che non ha retto al peso della neve. I familiari hanno chiamato immediatamente i soccorsi che non sono riusciti ad arrivare in tempo a causa delle avverse condizioni climatiche. Sul luogo sono intervenuti anche i Carabinieri di Avellino che hanno cercato di salvare la donna, ma ogni tentativo si è rivelato inutile. Un altro crollo, stavolta del tetto di un capannone, ha provocato la morte di Domenico Martino, 62 anni, nella periferia di Frosinone.

Anche le auto si sono scoperte trappole mortali. Il monossido di carbonio emesso dalle autovetture ha ucciso due uomini. Un pensionato sessantottenne di Sant’Agapito, Isernia, è stato trovato morto nella sua auto che aveva acceso per liberarla dalla neve. Stessa sorte è toccata a Renzo Piano, 34 anni di Barete comune dell’aquilano. L’uomo si era addormentato nella sua auto poiché, date le condizioni avverse, non era riuscito a scendere dal veicolo e le emissioni non gli hanno lasciato scampo. Una donna, di 80 anni, è morta in ambulanza dopo esser stata vittima di un ictus. Le condizioni proibitive della strada provinciale 120, nel foggiano, hanno bloccato la corsa in ospedale del mezzo di soccorso e l’anziana donna non ce l’ha fatta.

[ad#Google Adsense]

Sono morti anche due senzatetto a causa del freddo intenso. Un uomo è stato trovato morto a Castiglione Del Lago, Perugia, gli inquirenti ritengono che la morte sia dovuta ad assideramento. Una senzatetto ucraina di 48 anni è stata trovata morta ad Ostia. Gli inquirenti, anche in questo caso, non escludono che sia stato il freddo ad uccidere la donna trovata avvolta nel suo sacco a pelo all’interno di una baracca.

In Val Pusteria sono morti due alpinisti a causa di una slavina. I due si trovavano al confine con l’Austria a Passo Stalle quando sono stati sorpresi dalla valanga che li ha uccisi. Sono morti sotto la neve Hubert Leitgeb di 46 anni, ex atleta olimpionico azzurro che ha partecipato alle olimpiadi di Albertville 1992, di Nagano 1998 e a quattro Mondiali (1988, 1995, 1996 e 1997). Assieme a lui ha perso la vita anche suo cognato Lorenz Keim di 43 anni, entrambi di Anterselva.

Black-out: in 120 mila senza luce elettrica

Oltre mille operai di Enel hanno lavorato tutta la notte, grazie all’ausilio di gruppi elettrogeni e fotoelettriche, per ripristinare la fornitura di energia elettrica nelle zone colpite dal maltempo. I lavori restano difficili a causa delle pessime condizioni delle strade vicinali, uniche vie d’accesso alla rete colpita. In serata gli operai sono riusciti a riallacciare circa 40 mila utenze, ma i numeri restano preoccupanti: 120.480 i clienti senza elettricità: 95.000 nel Lazio, 7.480 in Abruzzo, 5.800 in Molise e 12.200 in Campania. Enel ha fatto sapere che tutti gli uomini disponibili sono a lavoro per riportare la situazione alla normalità.

Luca Bresciani