ROMA, 23 GENNAIO – Il pazzo mercato è finalmente cominciato! A partire da Milano, storica capitale del calcio italiano, tutti sono in movimento cercando di piazzare qualche colpo per spostare gli equilibri di questo campionato. E’ il caso dell’ Inter che duella con l’amato Mou per aggiudicarsi il craque del Liverpool Luis Suarez, mentre cerca di scaricare Zarate al Genoa, inserendolo nell’affare che dovrebbe portare a Milano Juraj Kucka. E’ il caso del Milan che continua ad “amoreggiare” con Carlitos Tevez e sposa la linea verde portando alla ribalta El Sharaawi. E’ il caso della Juve che ha sedotto Martin Caceres e Fredy Guarin, ma dovrà scegliere solo uno tra i due talentassi sudamericani, in virtù delle regole per gli extracomunitari.

L’appetito vien mangiando. E’ questa la filosofia che si sta seguendo nella Capitale negli ultimi giorni, dove Roma e Lazio non paghe dei successi in campionato, continuano a sondare il mercato alla ricerca di nuovi talenti.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Il nome nuovo in casa biancoceleste è quello di Keisuke Honda. Il giapponese trequartista del CSKA Mosca ha una valutazione molto alta, ma in questi giorni nella città della Piazza Rossa sembra essere arrivata l’offerta che potrebbe sbloccare l’affare: prestito con diritto di riscatto fino a giugno, e il portiere Carrizo con le valigie pronte direzione Russia.

Sull’altra sponda del Tevere si continua a lavorare sottobraccio per sistemare il centrocampo: Ravel Morrison del Manchester United è più di un’idea, anche se bisogna fare i conti con la società dell’americano David Gill. E’ quasi fatta per Marquinho con un accordo che dovrebbe vertere intorno ai 3,5 milioni di euro. La partita più importante però si gioca sul “campo” De Rossi: il centrocampista ha una penna scarica in mano, “l’inchiostro” che potrebbe mettere fine alla telenovela ruota intorno alla cifra della clausola rescissoria. Ufficiale intanto il riscatto dell’altra metà di Fabio Borini dal Parma per 3 milioni di euro, con Stefano Okaka che va in prestito ai ducali fino a fine stagione.

Operazione linea verde a Napoli, dove il ds Bigon si muove tantissimo alla ricerca di talenti da aggiungere alla “canterà” partenopea: Bartosz Salamon, El Kaddouri, Marco Capuano e soprattutto Manolo Gabbiadini sono gli ultimi nomi monitorati dalla società di De Laurentiis, che in questi giorni incontrerà Pierpaolo Marino per discutere del giovane attaccante orobico, cercando di inserire nella trattativa la metà del cartellino di Cigarini, ancora in possesso del Napoli. Napoli che intanto opera per sfoltire una rosa troppo densa di nomi inutili alla causa: Santana e Fideleff sono quasi certi di partire con Cesena e Newell’s come rispettive destinazioni. Occhio anche ad Aronica (corteggiato dal Palermo) e a Dossena che ha recentemente dichiarato di non gradire troppo la continua competizione con Zuniga.

Alessio Cerci vuole il Genoa. Un ulteriore segnale è arrivato dalla partita di oggi, alla quale non ha preso parte perché “con la testa al calciomercato”. Il club di Preziosi intanto sta per completare il trasferimento di Miguel Veloso in Russia, mentre arriverebbero a Genoa Daniel Toszer, centrocampista del Genk in scadenza di contratto, e Sulley Muntari, anche lui in scadenza con l’Inter.

Maxi Lopez è praticamente del Fulham. L’attaccante percepirà 1,5 milioni di euro all’anno, mentre al Catania andranno 10 milioni tra prestito e riscatto.

McDonald Mariga è a un passo dal ritorno a Parma, che intanto ha formalizzato lo scambio Blasi-Ferrario con il Lecce. I giallorossi continuano a trattare Malonga del Cesena che potrebbe arrivare in cambio di Ofere.

E’ un pazzo, pazzo mercato!

Leonardo Brunetti