SIENA, 22 GENNAIO – Tremila napoletani invadano la curva e il settore distinti dell’Artemio Franchi. Mazzarri schiera Pandev dal primo minuti Lavezzi in panchina. Nel Siena Sannino propone uno speculare 3-5-2, con Brienza a sostegno dell’unica punta Calaiò.

Al 23′ prima azione degna di nota della gara. Destro velenoso di Cavani, Pegolo respinge in tuffo.
Al 39′ Calaiò cerca la prodezza dai 30 metri. Sinistro splendido di prima intenzione dopo un rimbalzo, palla che sibila il palo alla destra di De Sanctis.
Al 44′ traversa di un’incontenibile Calaiò, che dribbla secco Cannavaro e pennella un dolce pallonetto che si infrange sulla traversa.

Termina il primo tempo. Gara piuttosto equilibrata e dai ritmi sudamericani.

Al 55′ Mazzarri manda in campo Lavezzi al posto di Gargano, passando allo spregiudicato 4-2-3-1.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

La mossa azzardata del tecnico toscano premia però il Siena. Colpo di testa vincente  di Calaiò su cross dalla destra di Vergassola: De Sanctis battuto.

Al 78′ rigore per il Napoli: fallo di D’Agostino su un incontenibile Lavezzi. Pegolo ipnotizza Cavani: conclusione potente ma centrale del Matador.

A quattro minuti dalla fine ci pensa il solito Goran Pandev a togliere le castagne dal fuoco. Il macedone ribadisce in rete un cross perfetto di Dossena dall’out destro.

Finale convulso con un grandioso Pegolo che salva il risultato sul sinistro in girata in mischia di Pandev.

Siena-Napoli finisce 1-1.

LE PAGELLE

SIENA (3-5-2): Pegolo 7; Pesoli 6, Contini 6.5, Terzi 6; Vitiello 6, Bolzoni 6, D’Agostino 5.5, Vergassola 6.5, Del Grosso 6; Brienza 6, Calaiò 7 (81′ Destro). All.: Sannino 6
NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis 6; Campagnaro 5 (67′ Zuniga), Cannavaro 6, Aronica 6; Maggio, Inler 5 (65′ Dzemaili 6), Gargano 5.5 (55′ Lavezzi), Dossena 6.5; Hamsik 5.5, Pandev 7; Cavani 5. All.: Mazzarri 6

ARBITRO: Damato di Barletta 6

Redazione