PESCARA, 28 DICEMBRE (Bolognatg24) – Oggi è il compleanno di Roberto Straccia, è il compleanno di un ragazzo, uno studente, atleta scomparso dopo essere andato a correre sul lungo mare di Pescara il 14 dicembre scorso. È il compleanno di una persona di cui non si hanno notizie, che ha lasciato un grande vuoto e che tutti cercano.

Tra una segnalazione ed un’altra, nel web, impazza una nuova sconcertante realtà. Potrebbe soffrire di amnesia Roberto,infatti da alcune indiscrezioni, risulterebbe che due anni fa, il il 20 marzo 2009 era stato vittima di uno svenimento che gli aveva causato la perdita della memoria.

Il fatto avvenne in un appartamento di via De Cesaris, a Pescara: l’allarme scattò intorno alle 5 del mattino, quando un’ambulanza si recò a prendere Roberto dopo essere stata chiamata dagli amici.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Trasportato al pronto soccorso, al giovane vennero riscontrate una contusione cranico facciale, uno stato di amnesia ed episodi di vomito. Roberto, nonostante la prognosi di 7 giorni, passò solo 2 giorni in ospedale. Raccontò di essersi sentito male durante una cena, di aver avuto un forte mal di testa e di essere caduto a terra. Ora, alla luce della scomparsa, il fatto acquista importanza. Forse, il giovane potrebbe essere stato vittima di un nuovo episodio di perdita della memoria.

Roberto potrebbe essere stato colpito da un vuoto di memoria tanto grave da condurlo lontano da casa o da ridurlo in assoluto stato confusionale? Da qualche parte si legge anche di un recente infortunio calcistico, nel quale Roberto avrebbe battuto la testa durante una partita di calcio, ma questi restano rumor tutti  accertare.

Ciò che è indubbio è che Roberto fosse un giovane sereno senza misteri da nascondere, le autorità non hanno trovato nella vita del giovane alcuna ombra. I parenti e gli amici cari lo cercano forti della convinzione che né si sarebbe mai allontanato volontariamente, né mai avrebbe commesso gesti estremi.

Intanto oggi, in occasione del compleanno, amici e parenti, che mai in questi giorni hanno smesso comunque di cercarlo e di diffondere la sua foto sfruttando tutti i mezzi e canali possibili, hanno organizzato una nuova sessione di ricerca a partire da questa mattina, alle 8,30 quando chiunque può presentarsi nei pressi della Pineta Dannunziana per unirsi al gruppo. Altri amici arriveranno anche dalle Marche. Alle 17 poi tutti si ritroveranno a casa di Roberto, nell’abitazione pescarese dove vive in quanto studente dell’Università d’Annunzio.

Importanti, ma ancora poco attendibili o poco riscontrabili gli avvistamenti segnalati del ragazzo: c’è chi sostiene di averlo visto sull’autobus 38 a Pescara, ma ha inoltrato la segnalazione solo a 24 ore di distanza, altri invece addirittura lo avrebbero visto ad Olbia.

Dov’è Roberto?

Alessandra Scarciglia