TERAMO, 18 DICEMBRE – Una forte scossa di terremoto ha colpito la provincia di Teramo. Per la precisione la scossa è stata avvertita tra Torricella, Imposte e Pagliaroli e stando agli accertamenti effettuati da parte dell’Istituto Nazionale di Geosifica e Vulcanologia, la scossa avrebbe avuto una magnitudo di 3.4° Richter

Una scossa talmente forte, che ha portato molta gente, spaventata da oltre una ventina di scosse, a lasciare le proprie abitazioni per passare la notte fuori casa. Per molti di loro le proprie automobili si sono trasformate in delle case dove hanno deciso di dormire e trascorrere così la notte.

Immediato è il ricordo del terremoto del 2009 che distrusse l’Aquila; una regione che, ad oggi, ancora stenta a ricominciare.

Per la gente queste scosse hanno significato nuovamente paura, tensione e brutti ricordi. Molti di loro hanno raccontato di aver percepito la presenza di un vento caldo prima dell’arrivo delle scosse sismiche, un segnale che li ha portati indietro nel tempo.

Al momento la situazione è tornata alla normalità, nonostante l’evento abbia generato la fobia di molti abitanti.

Emanuele Ambrosio

[ad#Google Adsense-1][ad#Juice Overlay]