BOLOGNA, 12 DICEMBRE – Nell’ultimo anno la piattaforma del territorio della Groenlandia si è innalzata di 20 mm.  La causa è imputabile ai cambiamenti climatici.

Il terreno su cui poggia il ghiaccio depositato sul paese sembra sia soggetto a normali fluttuazioni stagionali del terreno, di circa 10 mm. Quest’anno a causa delle alte temperature registrate anche a ridosso del periodo infernale il ghiaccio si è assottigliato sino ad innalzare il terreno sottostante fino a 2 cm. La rilevazione dei dati è stata effettuata da una rete dei 50 dispositivi di analisi GPS piazzata lungo la costa del paese dai ricercatori dell’Ohio State University.

[ad#Juice Overlay]

Secondo il direttore della ricerca Michael Bevis, i dati raccolti implicano anche un rapido innalzamento generale del livello dei mari per l’anno in corso. Se non avverranno presto cambiamenti di rotta sulle emissioni umane che causano surriscaldamento dell’atmosfera, il problema quindi non potrà che peggiorare.

Luca Brandetti