NEW YORK, 04 DICEMBRE – Ha ceduto alla troppa pressione: troppe accuse contro di lui, alla fine Herman Cain ha ritenuto di lasciare la corsa alla nomination repubblicana per le prossime elezioni presidenziali, che avranno luogo nel 2012, non sarà sicuramente lui a cercare di sostituire Obama alla Casa Bianca

Nato in Tennessee e cresciuto in Georgia, Herman Cain, conseguita una laurea in Matematica al Morehouse College per afro-americani, dopo un periodo come impiegato civile presso la Marina ha esordito nel mondo degli affari, arrivando a ricoprire posizioni di prestigio come la carica di presidente della National Restaurant Association, che è stata il trampolino del suo esordio in politica con i Repubblicani, culminato con la decisione di tentare la corsa alle future presidenziali.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

Già da ottobre erano iniziate a filtrare voci riguardo ad accuse di comportamento inappropriato e molestie sessuali, accuse che a tutta prima il comitato per la campagna elettorale di Cain aveva cercato di far passare sotto silenzio, che alla fine si è però trovato costretto ad ammettere.

Accuse che sarebbero alla base della decisione del politico di ritirarsi, di evitare di esporre ulteriormente la famiglia ad attacchi e rivelazioni dolorose, senza risparmiarsi di precisare: “io sono in pace con Dio, sono in pace con mia moglie…e sono in pace con me stesso”; la moglie, alla conferenza stampa in cui annunciava il ritiro, ne ha applaudito apertamente il discorso.

YouTube Preview Image

Matteo Borile