BOLOGNA, 4 DICEMBREDopo un mese dalla tragica scomparsa del campione Marco Simoncelli, morto in un incidente  a Sepang durante le gare, a Coriano, il suo paese, la Prefettura si è mossa a tempo di record permettendo l’intitolazione del palazzetto dello sport a Marco Simoncelli, andando in deroga alla vecchia legge del 1927 che prevede un’attesa di almeno dieci anni prima di procedere all’intitolazione di monumenti, lapidi o altro in luogo pubblico o aperto al pubblico. A volere dedicare il palazzetto al campione scomparso, era stata da subito il commissario prefettizio Maria Virginia Rizzo che aveva ritenuto doveroso procedere in tempi veloci vista l’ondata di affetto che si è scatenata per Sic.

Infatti il paese di Coriano è invaso dalla morte del giovane campione di conoscenti e no che si recano che rendergli omaggi, visitando i luoghi dove lui è cresciuto.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

E’ stata accolta con molto gradimento l’idea di un monumento che sarà realizzato secondo le indicazioni della famiglia Simoncelli e sarà posizionato ai piedi della scalinata che porta alla chiesa Santa Maria Assunta. Il luogo non è casuale perché è qui che si trovano i gradini sui quali sono state raccolte le testimonianze di affetto al campione nelle settimane successive alla sua terribile morte.

Tra le idee che circolano vi è anche l’ipotesi realizzare al teatro comunale un museo con le moto, le minimoto, i caschi, le tute, i trofei di tutta la carriera di Marco Simoncelli. Inoltre al palazzetto dello sport  vorrebbero permettere la realizzazione di un grande graffito per SuperSic, realizzato dall’artista Eron.

Nessun dubbio invece per il circuito di Misano che avrà il suo nome.  Una decisione presa a tempo di record dall’entourage di uno dei circuiti più importanti del Mondo, e che testimonia come la scomparsa del pilota dell’Honda, Simoncelli,  abbia colpito l’immaginario collettivo e lasciato un vuoto nel mondo del motociclismo e dello sport in generale

La Santamonica spa e la famiglia Simoncelli decideranno quali iniziative avanzare per ricordare nel migliore modo SuperSic.

Luana Scialanca