JESI, 29 NOVEMBRE – Tanta paura, ma fortunatamente nulla di grave o compromettente. La regina del fioretto Valentina Vezzali è stata protagonista di un incidente stradale nei pressi di Norcia, in Umbria, dove si ritrova il ritiro della Nazionale. La pluricampionessa della scherma italiana dal palmares di titoli e trofei raccolti in giro per il mondo ha perso il controllo della sua vettura per evitare l’impatto con un’altra auto che stava sopraggiungendo in direzione opposta. La sterzata repentina ha fatto però uscire fuori strada la sua macchina che ha terminato la sua corsa contro un albero posto sul ciglio della carreggiata.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

Dopo l’impatto, è stata subito trasportata d’urgenza in ospedale, a Spoleto, per essere sottoposta agli esami del caso. L’ecografia effettuata all’addome, per verificare lo stato del versamento a seguito del trauma subito, ha evidenziato che in poco tempo il versamento si è riassorbito e che le condizioni complessive della Vezzali sono buone, anche se per tornare in pedana e per valutare i tempi di recupero sarà necessario attendere ancora qualche giorno, così come ha dichiarato il medico federale, Antonio Fiore.

Valentina ha raccontato: “Ho avuto tantissima paura, anche se non mi sono accorta né della macchina che veniva in senso opposto ne di aver perso il controllo della mia auto fino allo scontro con l’albero. Tantissime persone mi hanno soccorso, e le ringrazio perché in quel momento ero davvero sotto shock. Ho tantissimo dolore alla spalla e al collo, ma mi auguro di poter riprendere gli allenamenti il prima possibile, d’accordo con i medici federali e il mio medico a Jesi. Ringrazio tutti quanti per l’affetto dimostratomi: significa che in tanti mi vogliono bene e mi seguono”. E oltre a chi l’ha soccorsa, non smetterà di essere mai di essere grata ai sistemi di sicurezza della sua auto, airbag e cinture l’hanno salvata.

Solo tanta paura, qualche acciacco, un trauma toracico, un colpo di frusta cervicale e un trauma addominale, ma tanta voglia di tornare. Domani sarà dimessa, dopo un paio di giorni di osservazione e con calma potrà tornare alla sua attività preferita: vincere.

Alessandra Scarciglia