BOLOGNA, 7 NOVEMBRE – Il governo italiano è in bilico: ad ammettere la difficile situazione è stato il Ministro degli Interni, Roberto Maroni, ospite ieri sera di Fabio Fazio. “Le notizie mi fanno pensare che la maggioranza non c’è più ed è inutile accanirsi. I problemi non vengono dalla Lega, le notizie sono di fughe dal Pdl: io ho grande stima e amicizia per Angelino Alfano e sono certo che lui si rende conto della gravità della situazione. Mi auguro ci sia una iniziativa per evitare di arrivare in Parlamento a fare la fine di Prodi” , concludendo che questa situazione non potrà durare molto a lungo.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Delicato vertice nella notte a Palazzo Grazioli, tra il premier Silvio Berlusconi, il segretario del Pdl Angelino Alfano e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta. Si è definito il punto della situazione sull’abbandono del deputato Pdl Gabriella Carlucci, passata all’Udc e le parole di Maroni. Alcuni fonti della maggioranza, hanno dichiarato che sul tavolo dell’incontro, le opzioni vagliate sono state quelle di affrontare l’Aula, di ammettere la dissoluzione della maggioranza, anticipare i tempi e salire al Quirinale, oppure chiedere al Parlamento di approvare le misure anticrisi, e una volta varato il pacchetto, il premier andrà al Colle per dimettersi.

DIRETTA TEMPO REALE

FERRARA: “BERLUSCONI ABBANDONA DOPO LA FIDUCIA” -“Berlusconi si presenta alla Camere, chiede la fiducia per varare il Patto di Stabilità e il maxiemandamento, e annuncia che si dimetterà un minuto dopo”. Lo ha annunciato, pochi minuti fa, Giuliano Ferrara ipotizzando la chiamata al voto nel mese di Gennaio.

BERLUSCONI SMENTISCE VOCI DIMISSIONI – “I rumors sulle mie dimissioni sono privi di fondamento e non capisco come siano circolate”

FERRARA E BECHIS ANNUNCIANO LE DIMISSIONI – “Che Berlusconi stia per cedere il passo ormai è una cosa acclarata. Si tratta di ore, qualcuno dice perfino di minuti”. Lo scrive il direttore de “Il Foglio”, Giuliano Ferrara, nell’edizione on line del quotidiano.
E il vicedirettore di “Libero”, Bechis, conferma: “Ora ho notizie dirette. Berlusconi si dimette”.

DI PIETRO: SFIDUCIA? TROPPI PEONES IN VENDITA – “Oggi come oggi – commenta il leader dell’Idv . con questi peones della politica disposti a vendersi per trenta denari da una parte e dall’altra, non si sa mai chi è l’ultimo offerente”.
[ad#Simply 120 x 240]

CROLLA LO SPREAD – I rumors sulle prossime dimissioni del premier hanno determinato il crollo dello spread tra il Btp e il Bund: il differenziale tra i due titoli è sceso da 490 a 471. Respira la Borsa di Milano che dopo un’apertura a -2,5% passa in saldo positivo con l’indice Mib che tocca +3%.

Sabrina Brandone