MILANO, 2 NOVEMBRE – Il Milan abbatte finalmente il muro di gomma sul malore che ha colpito Antonio Cassano domenica scorsa, a poche ore di distanza dal match vittorioso contro la Roma.

AC Milan, in base ai rapporti medici del Policlinico di Milano, comunica che Antonio Cassano ha manifestato una sofferenza cerebrale su base ischemica. Gli esami strumentali e neuroradiologici hanno richiesto 72 ore per il loro svolgimento ed hanno evidenziato la sofferenza di un’area cerebrale circoscritta, che non ha determinato deficit neurologici persistente“.

[ad#Google Adsense][ad#Juice PopUnder2]

La causa dell’attacco ischemico – secondo il primo bollettino medico – è stata identificata nella presenza di un forame ovale pervio cardico interatriale, evidenziato solo con l’applicazione di sofisticati esami specialistici.

La tempestività della terapia, applicata su Cassano dall’equipe del reparto di Neurologia del Policilinico di Milano, ha permesso un rapido recupero e miglioramente delle condizioni cliniche che sono piuttosto buone.

Il fantasista di Bari Vecchia verrà sottoposto nei prossimi giorni ad un piccolo interventi di cardiologia interventistica per chiudere il forame ovale. I tempi di recupero per il ritorno all’attività agonistica saranno meglio definiti dopo l’intervento, ma verosimilmene saranno di qualche mese.

Bnsport