GENOVA, 25 OTTOBRE – Le piogge cadute incessantemente nella giornata di martedì hanno provocato frane e smottamenti in diversi centri abitati della Liguria. Il bilancio ufficioso dei dispersi è salito a 8 persone, ma potrebbe aggravarsi ulteriormente nelle prossime ore. Il dipartimento della Protezione Civile ha dichiarato che non è ancora impossibile prevedere quanti possano essere gli sfollati.
Almeno una trentina i comuni coinvolti, cinque dei quali risultano a notte fonda ancora isolati. Tra essi Brugnato, dove una famiglia è rimasta bloccata sul tetto della sua casa. Emergenza anche a Vernazza, Borghetto e Monterosso.
Le situazioni più critiche si stanno vivendo a San Bernardino, dove una frana avrebbe travolto un’auto, a Brugnato. Le preoccupazioni maggiori – hanno sottolineato in Prefettura – vengono proprio dalle piene del torrente Vara, un affluente del fiume Magra lungo il corso del quale è anche crollato un ponte.

TUTTE LE NOTIZIE DI IERI

ORE 23.00 – Crolla una casa nello spezzino. Una abitazione è crollata a Borghetto Vara, in una delle aree più colpite dall’alluvione che sta abbattendo sul Levante Ligure. Una ragazza è stata estratta viva dalle macerie grazie all’intervento dei soccorritori, ma altre tre persone che abitano nella casa sarebbero disperse. Vigili del fuoco e uomini della Protezione civile stanno lavorando senza sosta per estrarre vive le persone dalla macerie.
ORE 22.00L’allarme si sposta in Versilia. A Viareggio allagate alcune strade e sottopassi. Disagi anche nei piccoli centri Querceta e Pietrasanta dove l’acqua è penetrata all’interno di alcune abitazioni e si registrano problemi alla viabilità. Vigili del Fuoco e Protezione Civile sono al lavoro per liberare i tombini. Tv private inaccessibili per la chiusura dei ripetitori.
ORE 21.45Il dipartimento della Protezione Civile ha allertato le forze armate per fronteggiare l’emergenza maltempo che sta flagellando la Liguria e la parte settentrionale della Toscana. La macchina dei soccorsi si è già messa in moto. Nelle prossime ore giungeranno in Liguria alcune organizzazioni di volontariato e i Vigili del Fuoco delle regioni non colpite dal maltempo.
ORE 21.40Sale a 5 il numero dei dispersi nella provincia della Spezia. Alcuni testimoni hanno riferito pochi minuti fa ai carabinieri del Comando provinciale di tre donne scomparse nel piccolo centro di Borghetto. Due turisti sarebbero invece dispersi a Vernazza, travolti da una colata di fango e detriti.
ORE 21.10Salvo il camionista travolta da una frana lungo l’A12. L’uomo era rimasto intrappolato all’interno di un autocisterna. Decisivo l’intervento degli uomini del Soccorso Alpino, che hanno coordinato le operazioni di recupero. L’uomo è stato trasportato d’urgenza verso l’ospedale di La Spezia. Il primo bollettino medico è rassicurante: l’uomo è fuori pericolo.
ORE 20.45Blocco dei treni per 24 ore lunga la linea ferroviaria La Spezia-Sestri Levante per una frana provocata dal maltempo. Rfi ha comunicato la decisione alla Regione Liguria.
ORE 20.38Massa: donna salvata in un sottopasso dai vigli del fuoco. La pensionata era rimasta imprigionata con la sua automobile nel sottopasso dell’autostrada presso lo stadio degli Oliveti, nella zona industriale. I vigili del fuoco sono intervenuti con un piccolo canotto per portarla in salvo.
La polizia municipale ha prontamente predisposto la chiusura di tutti i sottopassi del comune di Massa. Chiusa anche la stazione ferroviaria.
ORE 20.30Unità di crisi: “Nessuna notizia di morti”. Crescono le speranze per il ritrovamento dei 4 dispersi.
[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]Ore 20.15Massimo Federici, sindaco di La Spezia, conferma la notizia dei 4 dispersi a causa dell’eccezionale ondata di maltempo: «Non mi risultano morti, per il momento, ma ho notizie di quattro dispersi, due a Vernazza e due a Borghetto Vara». Il primo cittadino del capoluogo ligure si trova nel centro operativo misto allestito nel comune spezzino

Ore 19.30Due donne risultano disperse nel fiume Vara, in provincia di La Spezia, Secondo alcune testimonianze non ancora confermate dalle forze dell’ordine, sarebbero scomparse dopo essere state viste nelle vicinanze del torrente ligure

ORE 19.00Due persone disperse a Vernazza, cittadina immerse nelle Cinque Terre, dopo l’esondazione del torrente Vernazzola. Secondo alcuni testimoni, le due persone sono state travolte da un fiume di fango e detriti che ha travolto la loro auto trascinandola in mare.

ORE 18.40Una colata di fango ha sepolto un’autocisterna sull’autostrada A12, nei pressi di Brugnato in provincia di La Spezia. Un uomo, di cui non si conoscono ancora le condizioni, è rimasto intrappolato nella cabina del tir, che si è rovesciato a causa dell’onda d’urto. Sul posto sono prontamente intervenuti, insieme ai vigili del fuoco, una squadra del soccorso alpino. L’intervento di salvataggio è reso pericoloso per il rischio di nuovi smottamenti.
«Ho visto un fiume di fango e detriti abbattersi sull’autocisterna che stava viaggiando davanti a me. È stata trascinata via per circa ottanta metri ed è rimasta parzialmente sepolta sotto la frana. È stato terribile». È la drammatica testimonianza di Marco Salvini, un rappresentante di commercio che oggi pomeriggio viaggiava verso Genova sulla autostrada A12. «Mi sono immediatamente fermato – racconta all’ANSA il testimone oculare – ma era impossibile raggiungere la cabina del camion. Poi è arrivata la polizia stradale, che ci ha fatto fare inversione e ci ha fatto allontanare dalla zona».

VIDEO | Disatro a Vernazza: auto in mare

VIDEO | Frana Levanto

VIDEO | Levanto, Auto intrappolata nell’acqua

FOTOGALLERY

Redazione Online