MALESIA, 23 OTTOBRE – Ore 11.03. Il cuore di Marco Simoncelli ha cessato di battere. Lacrime,tante lacrime per un bravo ragazzo, un grande talento della MotoGP. La notizia ufficiale è stata annunciata da Paolo Beltramo, inviato Mediaset dai box del circuito di Sepang.

[ad#Google Adsense]

L’INCIDENTETerribile incidente al secondo giro del GP di Malesia: Marco Simoncelli, scivola in uscita di curva, resta attaccato alla sua Honda, che devia inspiegabilmente verso il centro pista e colpisce in pieno la Yamaha di Edwards, in un incidente che ha coinvolto anche la Ducati di Valentino Rossi.
Il pilota statunitense e Sic cadono, mentre Rossi prosegue la marcia nell’erba restando in piedi. Le conseguenze peggiori, però le subisce il povero Marco, che nel tremendo impatto perde inspiegabilmente il casco e rimane immobile riverso in pista. Scena raggelante. Immediati i soccorsi della Sala Mobile del MotoGp. Innumerevoli i tentativi di rianimazione del team guidato dal dottor Costa: Marco ha lottato sino alla fine…

LA DIRETTA

ORE 12.17Ben Spies disperato. Il pilota Yamaha, occhiali scuri e infradito, è seduto a terra nell’area limitrofe i box con lo sguardo perso nel vuoto.
ORE 12.04 – Il padre di Marco Simoncelli ha chiesto di donare gli organi di Marco, ma non è stato possibile in quanto Sic è arrivato in Sala Mobile in arresto cardiaco.
ORE 12.03 – Il dottor Rossi: “Marco è morto per il passaggio di una ruota sopra il collo. E’ molto difficile proteggere quella zona dei piloti, perché richiede molta mobilità”.
ORE 12.02Il ricordo di Nicky Hayden: “Ho visto la moto andare a scontrarsi con Edwards. E’ un dolore incredibile per tutti. Siamo tutti fratelli nel paddock. Marco era una ragazzo fantastico sia fuori che dentro la pista”.
“Sulla curva gli è scappato il posteriore. Marco – prosegue il pilota texano – ha cercato di restare in piedi, evitando di rientrare verso il centro della pista. Io non penso sia stata l’elettronica. A noi mancherà tantissimo. Era un ragazzo fantastico, che prometteva tantissimo”.
ORE 11.57 – Secondo la prima ricostruzione Simoncelli avrebbe tenuto aperto il gas per restare in pista. La deviazione verso il centro della pista non sarebbe imputabile all’elettronica della sua Honda.
ORE 11.43Giacomo Agostini: “In queste sitazioni non ci sono parole. Manca un ragazzo che amava questo sport. Una caduta stupida, generalmente ininfluente”
ORE 11.20 – Piloti in lacrime. Pasini, grande amico di Marco Simoncelli, Valentino e tutto il team Gresini attoniti davanti alla Sala Mobile. Non ci sono parole per descrivere il dolore che sta attanagliando il paddock della MotoGp.
ORE 11.04Guido Meda: “Carezze, buon senso, ironia e sincerità. Questo era Marco Simoncelli, una persona da cui c’è tanto da imparare”
ORE 11.03Il cuore di Marco Simoncelli ha cessato di battere. Lacrime…tante lacrime per un bravo ragazzo, un grande talento. La notizia ufficiale è stata annunciata da Paolo Beltramo.
ORE 11.02 – Simoncelli presenta un grosso segno sul collo prodotto nell’impatto dalla ruota di Edwards. I tentativi di rianimazione nella Sala Mobile sono andati a vuoto.
ORE 11.00 – Il papà di Marco, Paolo Simoncelli, cammina con il voto segnato dall’incertezza. Il team Gresini si stringe attorno al papà del Sic.
ORE 10.30 – Simoncelli è stato trasportato d’urgenza al centro medico della pista. Si attendono bollettini ufficiali, ma la situazione è gravissima.

VIDEO

Massimiliano Riverso

[ad#Google Adsense-1][ad#HTML-1]