BOLOGNA, 14 OTTOBRE – Si chiama Martina Fabbri la ragazza di 23 anni ferita negli scontri fra indignados e forze dell’ordine avvenuti durante la manifestazione di mercoledì scorso a Bologna. Intervistata da Alessandro Milan a Radio 24 nella trasmissione 24 Mattino dichiara: “C’era la volontà precisa di fare del male, noi non eravamo armati”.

La giovane ventitreenne intende presentare una querela contro le forze dell’ordine a cui saranno allegati scatti e riprese dei tafferugli. Il collettivo Tpo ha già diffuso online una fotografia che immortala il momento immediatamente precedente al colpo ricevuto da Martina.

[ad#Google Adsense]

L’utilizzo di internet e dei social network è fondamentale non solo per denunciare episodi come questo, ma anche per creare una collegamento tra Bologna e le altre città indignate d’Italia e del mondo.

La manifestazione davanti alla sede di Bankitalia è stata infatti il punto di partenza delle proteste d’autunno, che vedranno come prossima tappa Roma. Qui, come in altre capitali europee, domani si terrà la manifestazione internazionale degli indignados. Da Bologna i 25 pullman in partenza registrano già il tutto esaurito.

Redazione