ASCOLI PICENO, 15 LUGLIO – Svolta nelle indagini sul giallo Melania Rea. La Procura di Ascoli ha chiesto stamani l’arresto di Salvatore Parolisi, vedovo di Melania Rea e unico indagato per il suo omicidio consumatosi il 20 aprile nel Bosco delle Casermette, a Ripe di Civitella (Teramo). Lo confermano fonti investigative.

La richiesta, presentata ieri dai magistrati inquirenti, è già al vaglio del Gip, ma la decisione sarà presa solo all’inizio della prossima settimana. Per la Procura marchigiana si tratta di omicidio volontario aggravato

La decisione presa dai Pm sarebbe legata ai numerosi indizi emersi dai tabulati telefonici sui movimenti di Parolisi il 18 aprile scorso, giorno in cui Melania scomparve dal colle San Marco (Ascoli Piceno).

I legali dell’uomo hanno chiesto immediatamente un’ispezione ministeriale sulla fuga di notizie. L’accelerazione all’inchiesta potrebbe inoltre essere data dal deposito della perizia legale sul corpo di Melania.

Redazione