ZONCOLAN, 21 MAGGIO – Rabbia e delusione tra i tifosi sul Monte Crostis. Nonostante l’improvvisa decisione di modificare il percorso sia arrivata ieri, alle prime luci tanti cicloamatori e abitanti della zona si sono portati ai piedi della salita per manifestare il loro dissenso. Nel mirino i corridori, i top team e l’Uci, “responsabili” di aver tradito le attese della gente a poche ore dal passaggio del Giro d’Italia

La 14a tappa del Giro d’Italia, scattata da Lienz, porterà i corridori sulla vetta maledetta del Monte Zoncolan, la salita più dura d’Europa: 10 km al 12% di media con punte del 22%.

Diretta a cura di Bnsport

FINALE Si parla spagnolo in cima allo Zoncolan. Igor Anton vince la 14a tappa sul mostro friulano precedendo la maglia rosa Contador e uno splendido Vincenzo Nibali. Quarto posto per un coriaceo Michele Scarponi, distanziato di 1’11” dal vincitore. Quinto posto per Denis Menchov a 1’34. Sesto Gadret a 1’38”.
In classifica generale Contador in maglia rosa, secondo Nibali, terzo Anton ad un secondo dal siciliano.
ORE 17.02 – Dentro la prima galleria Igor Anton. Scatta Contador che lascia sul posto Nibali.
ORE 17.01 – Che impresa di Anton. Il basco ha 30″ di vantaggio su Nibali e Contador. Michele Scarponi a 45″, Menchov a 1’02”. 1400 metri alla fine.
ORE 16.57 – Anton vola sulle rampe finali dello Zoncolan. Contador e Nibali continuano la guerra psicologica.
ORE 16.55 – Nibali e Contador fianco a fianco. 3 km all’arrivo.
ORE 16.51 – Scarponi è in difficoltà come l’anno scorso. Ottima la prova di Menchov che si avvicina allo scalatore marchigiano.
ORE 16.50 – Attacco di Nibali, Contador a ruota. Ha perso qualche decina di metri Scarponi. Anton sempre in testa
ORE 16.46 – Anton vola sullo Zoncolan. Dieci secondi di vantaggio su un fantastico Nibali, Contador e Scarponi. A 30″ Rujano e Menchow.
ORE 16.41 – Anton in testa. Nibali rimonta su Scarponi e Contador.
ORE 16.40 – Che spettacolo sullo Zoncolan. Anton a 10 metri di vantaggio su Scarponi e Contador. Nibali raggiunge Rodriguez che si era staccato dal gruppo di testa qualche minuto fa.
ORE 16.38 – Forcing di Anton nel gruppo che vede insieme Contador, Scarponi e Rodriguez e lo stesso capitano dell’Euskatel. Nibali a 10″.
ORE 16.35 – Scatta Alberto Contador che raggiunge il connazionale Igor Anton. Prova a reagire Scarponi, Nibali in crisi.
ORE 16,32 – Scatta Purito Rodriguez. Kreuziger in testa al gruppo maglia rosa.
ORE 16.29 – Forcing della Liquigas: Nibali pronto a sferrare l’attacco. Contador controlla i rivali.
ORE 16.22 – Siamo ai piedi dello Zoncolan. I tre fuggitivi hanno un vantaggio di soli 4′.
ORE 16,00 – Deviazione di percorso.
Il Gran Premio della Montagna di Tualis viene annullato. La corsa, giunta al Ponte di Muina, svolterà a sinistra per Cella e Luincis; quindi raggiunta la statale della Val Pesarina si dirigerà ad Ovaro dove riprenderà il percorso originario per salire sul Monte Zoncolan. In prartica 18 km in meno
ORE 15.40 – Brambilla su Rabottini e Tankink, in fuga dal km 22, hanno 9’22” di vantaggio sul gruppo. I tre fuggitivi sono riusciti a sfruttare un momento di stasi del plotone.
Continua le polemiche sul mancato passaggio sul “Crostis”. Significativo lo striscione: “Siete dei conigli”
ORE 15.30 – Gran Premio della Montagna Seconda Categoria: Passo della Mauria (BL) m 1.298 – km 96,2
Transita primo ancora Brambilla, in volato su Rabottini e Tankink. Il ritardo del gruppo maglia rosa, anticipato da uno scatenato Kiserlovski, è di 10’32”.
ORE 13.50 – Gran Premio della Montagna Terza Categoria: Passo di Monte Croce Comelico (BZ) m 1.636
La classifica provvisori: Brambilla, Rabotini e Tankink. Il gruppo della maglia rosa guidato dalla Saxo Bank-Sungard, transita a 10’05” dai fuggitivi