FORLI’, 9 MAGGIO –  Decapitato dopo aver perso il controllo della sua moto: è morto così Michele Morelli, 32 anni, nato a Bologna ma residente a Pianoro, dove gestiva un’officina. Domenica 8 maggio alla periferia di Forlì, intorno alle 14:30, forse a causa dell’alta velocità, è andato a schiantarsi contro un guard rail, risultato per lui fatale.

L’uomo era di ritorno a casa dopo aver partecipato al “Mototagliatella”, storico raduno di Predappio che ogni anno è meta di moltissimi centauri. In sella alla sua Yamaha aveva scelto di evitare il centro della città di Forlì, percorrendo la nuova tangenziale che porta all’autostrada: l’incidente è avvenuto alla fine di un rettilineo che presenta poi una curva di immissione in un nuovo percorso.  Nessun altro mezzo ne è rimasto coinvolto.

La compagna del motociclista, che lo seguiva poco distante insieme ad altri amici, si è sentita male ed è stata trasportata in ospedale in stato di shock.

Sul posto sono subito intervenuti un’ambulanza e una pattuglia della polizia municipale: la strada è rimasta chiusa circa due ore per poter permettere tutti gli accertamenti del caso.  Il corpo è stato trasportato nella camera mortuaria di Forlì, a disposizione delle autorità giudiziarie che dovranno decidere se effettuare o meno l’autopsia.

Mariangela Celiberti