BARCELLONA, 6 APRILE – Il camp Nou si è riempito di entusiasmo nei minuti subito precedenti questo quarto di finale: si gioca Barcellona-Shakhtar Donetskdirige lo scozzese Craig Thomson, avvocato 38enne, erede di Dallas, internazionale dal 2003. Pronostico a senso unico, sulla carta, ma… Ma Pep Guardiola non si fida degli ucraini del suo maestro Mircea Lucescu. Tanto da fare dichiarazioni piuttosto sorprendenti, alla vigilia. ‘Ho sensazioni negative – ha detto – tutti ci danno per vincitori in Europa e nella Liga, ma io non mi fido’. E a proposito dello Shakhtar: ‘Difendono come animali e ripartono’. Vigilia dolce-amara per gli azulgrana: Messi si è rimesso in tempo, non Pedro.

DIRETTA TEMPO REALE

BARCELLONA- SHAKHTAR 5-1 Iniesta 2′, Dani Alves 34′, Pique 53′, Rakitskyi 59′, Keita 61′, Xavi 85′

IL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ Primo pallone giocato dal Donetsk.
2′ Barcellona in vantaggio: gol di Iniesta.
Inizia lo spettacolo targato Barca: Messi arretra fuori aerea, riceve splendidamente da Adriano, serve in verticale Villa, che aveva tagliato in mezzo, respinta corta di Ishchenko, rimpallo favorevole al pallone d’oro Iniesta che trova un corridoio profondo, resiste al ritorno di un difensore ucraino e infila nell’angolino basso il portiere.
7′ Reazione Shakhtar: William raggiunge il fondo, cross teso, Valdes respinge sul secondo palo, controcross di Douglas, ma William non rientra in tempo dal fuorigioco.
14′ Messi scatenato: dribbling ubriacante tra tre avversari, entra in area, ma il portiere Srna non ci casca sull’ultima finta dell’argentino e gli respinge il tiro.
17′ ‘La Pulce’ conquista una punizione al limite dell’area, fallo non violento di Hubschman. La splendida traiettoria dell’argentino sfiora l’incrocio dei pali.
26′ Doppia occasione del Barcellona in meno di un minuto. Messi libera Alves solo davanti a Pyatov, il terzino sceglie il cross anzichè il tiro, tentativo di Villa dal limite dell’area, la sfera sfiora il palo alla sinistra del portiere ucraino.
30′ Lancio profondo per lo sgusciante Luiz Adriano, intervento provvidenziale di Adriano che favorisce l’uscita di Valdes. Gran calcio al Camp Nou.
34′ Raddoppio del Barcellona: gol di Dani Alves
Iniesta pennella un lancio per l’incursione dell’esterno brasiliano bravo ad eludere il fuorigioco: dribbling secco su Pyatov e gol a porta vuota
40′ Entra durissima di Rakitskiy su Villa: il giocatore dello Shakhtar spazza pallone e gambe dell’attaccante catalano. L’arbitro lascia giocare.
46′ Dopo solo un minuto di recupero l’arbitro Thomson manda le squadre negli spogliatoi per il riposo.
Al ‘Camp Nou’ Barcellona 2 Shakhtar 0. Decidono le reti di Iniesta al 2′ e di Dani Alves al 34′.

IL FILM DEL SECONDO TEMPO

Inizia la ripresa. Palla al Barcellona, nessun cambio apportato dai tecnici
Al 48′ occasione Shakhtar. Assist di Rat per Luiz Adriano, ma il giovane brasiliano spreca l’ottima opportunità ciccando completamente l’aggancio.
Al 49′ Splendido sinistro al volo dal limite di Leo Messi, il titanico Pyatov vola sulla sua sinistra e neutralizza
Al 50′ Rakitskiy falcia Alves: ammonizione e punizione al limite dell’area dello Shakhtar.
Xavi tira centralmente, nessun pericolo per Pyatov.
Al 53′ triplete Barca: Pique in gol.
Corner dalla destra: diagonale beffardo di Pique e indecisione di Rakitskiy che tradisce Pyatov. Festa grande al Camp Nou
Al 59′ lo Shakhtar accorcia le distanze: gol di Rakitskyi
Cross teso, dormita collettiva della difesa catalana e deviazione vincente del difensore che in diagonale infila Valdes
Al 60′ Keita cala il poker del Barcellona
Assist di Messi per Keita, perfetta scelta di tempo dell’ivoraino, che di sinistro infila all’incrocio dei pali.
Al 65′ Rakitskyi stende Villa, cartellino giallo
Girandola di sostituzioni
Nello Shakthar Fernandinho rileva Jadson, nel Barca fuori Villa dentro Pedro Ledesma Rodriguez
Al 75′ chiusura da manuale di Pique su Douglas Costa, al limite dell’area. I centrali del Barcellona stanno rimediando agli svarioni del primo tempo.
All’85 manita del Barcellona: gol di Xavi.
Assist al bacio di Dani Alves, Xavi sfonda in area e di piatto batte Pyatov.
Afellay concede la standing ovation al pallone d’oro Iniesta. Sarà assente nella gara di ritorno per diffida.
Al 93′ l’arbitro decreta la fine dei giochi. Stravince il Barcellona contro un buon Shakhtar.

VIDEO

[youtube width=”600″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=Z21HyYLRwtc[/youtube]

Bnsport