TRIPOLI, 24 MARZONuovi attacchi aerei da parte della coalizione internazionale hanno colpito la periferia di Tripoli, dopo i raid della notte. Lo riferisce una fonte militare libica. Intense incursioni anche sulla città di Sabha, feudo della tribù cui appartiene Gheddafi.

Ad Ajdabiya, “i miliziani del regime stanno negoziando la resa con i rivoluzionari armati”. Lo ha detto la tv Al Jazira riportando fonti dell’esercito rivoluzionario della Cirenaica. Il negoziato viene condotto con l’uso di un megafono.

Circa cento persone” sono morte in Libia a causa dei bombardamenti della coalizione internazionale, secondo un bilancio ufficiale del governo libico.

Sono iniziati i funerali delle vittime dei raid aerei condotti dalla coalizione ieri sera sul quartiere di ‘al-Tajura’, periferia orientale di Tripoli. Altre 9 bare, in aggiunta alle 13 già presenti, sono state portate nel cimitero dei Martiri della capitale libica. L’Imam ha atteso l’arrivo delle altre bare per poi guidare i fedeli nella preghiera funebre, secondo il rito islamico.

Redazione