ROMA, 3 FEBBRAIO – E’ in corso a Palazzo Grazioli un vertice con il presidente del Consiglio Berlusconi, dopo il “pareggio” in Bicamerale sul federalismo municipale. Sono presenti i ministri Bossi, Calderoli e Tremonti e il presidente della Bicamerale per il federalismo fiscale, La Loggia e i caprigruppo della Lega. All’uscita da Palazzo San Macuto dopo il voto e per recarsi da Berlusconi, Bossi e Calderoli sono stati incalzati dai cronisti ma non hanno rilasciato dichiarazioni. No comment anche dal ministro Tremonti. Per le 14,30 era attesa una conferenza stampa della maggioranza, ora rinviata.

BERSANI: GOVERNO ORA SI FERMI – Bersani invita il governo a fermarsi sul federalismo fiscale, dopo il “pareggio” arrivato in Bicamerale. “Un vero federalismo è necessario, possibile. Quello che è stato respinto era un pasticcio. Adesso, ci si fermi”,dice il segretario del Pd. “Non ci sono le condizioni -sostiene- né giuridiche né politiche per andare avanti”.Si rivolge a Berlusconi e a Bossi. “Prendano atto della situazione.Si creino le condizioni politiche nuove -nota- e si rifletta finalmente sulle proposte di un partito come il Pd”.

BRed