BOLOGNA, 21 NOV. – Mentre Sergio Porcedda è già in fuga verso la Sardegna, sotto le “Due Torri” sembra che qualcosa si stia muovendo per salvare la storica società rossoblu dal fallimento. Claudio Sabatini, che 7 anni fa salvò la Virtus, sembra pronto ad intervenire dopo aver ricevuto dei segnali positivi da parte di altri imprenditori.

Sembra non essere più un sogno la possibilità che il Bologna FC possa avere un nuovo proprietario in tempi brevissimi. Nel frattempo la FIGC ha dato una possibilità alla società felsinea: se gli stipendi saranno versati entro il 15 dicembre, i rossoblu resteranno in serie A.

Lo stesso Porcedda in procura ha confermato che la prossima settimana sarà in città per il pagamento degli stessi. Non è escluso però che a sanare la situazione sarà la nuova società che entrerà.

BNSport