PRIMO TEMPO – Gol ed emozioni allo stadio di Enschede tra Twente e Inter. In un clima reso rovente dai tifosi olandesi l’arbitro Alves Garcia fischia l’inizio del match.

Twente padrone del campo nei primi minuti, l’Inter fa fatica ad avanzare il baricentro. Al 13′  Inter in vantaggio con Sneijder: il fantasista olandese batte Mihajlov con un tapin di destro. Al 18′ Jaansen riporta il risultato in perfetta parità con una punizione magistrale che si infila all’incrocio dei pali. Julio Cesar non esente da colpe.

Prosegue l’assolo del Twente. Al 22′ Janko solo davanti a J.Cesar spara fuori, grazie ad una dormita clamorosa di Samuel. Al  25′ bomba dai 30 metri di Rosales parata da Julio Cesar. Continui brividi: la difesa di Benitez non è quella di Mourinho Al 27′  punizione dal limite per il Twente per un fallo di Lucio su De Jong. Miracolo di J.Cesar sul free kick di Jaansen.

Al 30′  autogol alla Ferri di Milito su corner battuto dalla sinistra. Twente clamorosamente e meritatamente in vantaggio. L’Inter è in palese difficoltà, il Twente sembra il Barca.

Al 35′ reazione veemente dell’Inter che con Cambiasso colpisce la traversa su fantastico assist di Eto’o. L’Inter sposta il baricentro verso l’alto. Al 40′ arriva il pareggio. Splendido tiro a rientrare di Eto’o che si infila nell’angolino alla sinistra del portiere del Twente.  Ottimo l’assist di Pandev, sempre decisivo in questo scorcio iniziale di campionato.

Il primo tempo si conclude con Rosales che si divora un gol davanti a J.Cesar

Il secondo tempo si apre con l’ammonizione di Maicon per un fallo inesistente su un difensore del Twente. Al 51’ Mariga spreca malamente un ottimo contropiede dell’Inter.

Inter padrona del gioco: molto possesso palla ma poche azione da gol. Al 57’ Pandev resta dolorante a terra: mani sul viso per l’attaccante montegrino mentre viene trasportato in barella. Al suo posto entra Coutinho.

Al 62’ punzione di Sneijder da posizione ottimale che termina alta sopra la traversa. Al 68’ occasionissima Inter: assist di Eto’o su Coutinho che spara su un difensore ad un metro dalla porta. Cinque minuti più tardi Mariga sfiora il palo su assist di un Coutinho super.

Il Twente ha finito la benzina, l’Inter chiude in attacco. A cinque minuti dalla fine esce un deludente Milito per far posto al ghanese Muntari. Sneijder e Eto’o lo hanno cercato in continuazione, ma El Principe ha perso un pallone dopo l’altro a causa della cattiva condizione fisica.

Il suicidio tattico di Benitez sancisce la fine dell’incontro. Speriamo nell’imminente ritorno di Santon e Thiago Motta per risollevare la qualità di una squadra apparsa spenta e confusa.

Massimiliano Riverso

Tags