Alberto Malesani

BOLOGNA, 1 SETT. – Adesso è ufficiale: Alberto Malesani è il nuovo tecnico del Bologna. L’ex allenatore del Siena ha firmato un contratto annuale e va a sostituire il silurato Franco Colomba. L’investitura ufficiale del nuovo tecnico rossoblu è avvenuta alle 14.30 nel quartier generale di Casteldebole. Dalle sue prime parole traspare la felicità “di venire qui a Bologna, una delle squadre che in carriera ho sfiorato: una piazza importante”.

Pochi minuti dopo è stato presentato Diego Perez, che ha posato per le foto di rito con la maglia rossoblu numero 15, lo stesso numero che indossa con la Nazionale uruguagia.

INTERVISTA A MALESANI

[ad#Cpx 300 x 250] “Voglio ringraziare la società e il Presidente in prima persona che mi ha dato questa opportunità, era da qualche anno che non riuscivo a partire dall’inizio del Campionato, e questo è fondamentale. Sono felice di essere a Bologna era una delle squadre che ho sfiorato nella mia carriera e finalmente ora sono riuscito a sedermi su questa panchina. Sono entusiasta, Bologna è una piazza importante ed io ho una gran voglia di iniziare il campionato. Le prime impressioni sulla squadra? Ho visto la prima partita contro l’Inter e ho notato le basi giuste: una grande motivazione e voglia di fare. Ho avuto alcuni colloqui con il direttore riguardo alla rosa, mi sono fatto un’idea generale, ma devo ancora conoscere singolarmente tutti i giocatori per sviluppare i moduli necessari per esaltare le qualità di ognuno. L’obiettivo di quest’anno? Raggiungere la salvezza con poche sofferenze, sono consapevole che la società abbia speranze più alte, l’entusiasmo è tanto e non ci poniamo alcun limite. Oggi incontrerò la squadra per la prima volta, radunerò tutti i giocatori insieme allo staff tecnico ed ai magazzinieri e farò un discorso collettivo. Sono convinto che nel calcio la difesa, l’attacco e la fase intermedia tra le due vadano sviluppate in ugual misura. Una squadra è forte quando è equilibrata. Cercherò di soddisfare le aspettative dei tifosi: il calcio è uno spettacolo e la gente vuol vedere la squadra giocare.”

Redazione

[ad#Juice Overlay][ad#Juice Banner][ad#Cpx Popunder]