Ibrahimovic con la maglia del BarcellonaMILANO, 20 GIU.Il mercato del Milan inizia a muovere i primi passi. Il primo tassello del nuovo Milan, oltre all’ex clivense Yepes, è il portiere Marco Amelia, che arriva dal Genoa con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà. La partenza di Storari verso Torino nelle vesti di ‘infermiere di Buffon’ ha richiesto un blitz fulmineo di Galliani in riviera per assicurarsi l’ex portiere della nazionale.

Nelle prossima settimana verrà ufficializzato l’arrivo di Massimiliano Allegri. Il presidente Cellino ha dato inizialmente il placet per svincolarsi dal Cagliari, ma poi si è mangiato la parola e non ha ricevuto il tecnico dopo averlo convocato in sede.[ad#Juice Overlay]

Piccoli passi sono stati compiuti anche sul versante comproprietà. Alberto Paloschi è stato nuovamente prestato al Parma, così come Diniz, la scorsa stagione nelle fila del Livorno. Sistemati momentaneamente Paloschi e Diniz, il Milan ha inoltre ripreso Elia Legati dal Crotone, ma potrebbe girarlo al Cagliari per avere  il talentino Andrea Lazzari (più conguaglio). Il centrocampista è infatti uno dei primi nomi nella lista degli acquisti di Allegri, che lo vorrebbe con se nell’avventura milanista. Cinque giorni per parlare e sciogliere anche il nodo Astori. Il centrale a metà strada tra Milan e Cagliari potrebbe rientrare nella trattativa per Lazzari, o avere uno sviluppo indipendente ed essere riscattato da una delle due società interessante, il rischio può grosso è quello delle buste.

Negli ultimi giorni si era parlato di un contatto tra Ibrahimovic e Galliani. La trattativa procede a fari spenti, ma potrebbe andare clamorosamente in porto nelle prossime settimane. Messi, Guardiola l’hanno scaricato da un bel pezzo mentre il neopresidente del Barcellona dopo l’acquisto di Villa ha bisogno di contanti per sanare le casse del club catalano.

Redazione