BOLOGNA, 8 MAGGIO – C’ è un alto funzionario della Regione Emilia Romagna iscritto nel registro degli indagati per abuso di ufficio. E’ una prima svolta nell’ inchiesta della Procura sulla Regione Emilia-Romagna, aperta sulla base dei quattro esposti che sono stati presentati a ridosso del voto delle regionali, il 19 marzo scorso, dal parlamentare del Pdl Enzo Raisi. Un nuovo fronte, che appare ampio e articolato, aperto dopo il Cinzia-gate (Repubblica Bologna)[ad#Juice Overlay]

Cancellieri incontra le maestre d’asilo

Anna Maria Cancellieri ha incontrato la delegazione delle precarie degli asili nido che hanno “invaso” la residenza comunale. Dopo tre ore dall’inizio, l’agitazione delle Rdb è stata sospesa. La Cancellieri, ha raccontato Vilma Fabbiani del sindacato di base, ”ha dimostrato disponibilita’ a trovare una soluzione per risolvere i problemi delle lavoratrici in sciopero. Ora speriamo che passi ai fatti, e che prenda un impegno concreto”. (Repubblica Bologna)

[ad#Zanox 120 x 90]

Bologna, operaio tenta suicidio per problemi sul lavoro

Un operaio bolognese di 37 anni a tentare il suicidio. Verso le 22 di ieri l’uomo ha impugnato un grosso coltello a serramanico e davanti alla moglie e ai due figli piccoli, senza alcuna ragione apparente, ha cominciato a colpirsi al petto e al collo.

Sono stati almeno sette i fendenti che gli hanno provocato le ferite per cui ora e’ ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Bologna. Nel vedere la scena la moglie ha preso con se i due bambini e si e’ rifugiata in casa di un vicino che ha allertato sia il 118 che i carabinieri.

[ad#Juice 120 x 60]

Nonostante le gravi condizioni, i medici per ora si sono riservati la prognosi, l’uomo, che lavora in una ditta di Castel Maggiore, e’ comunque riuscito a spiegare di averlo fatto per problemi sul lavoro di cui pero’ non ha fornito ulteriori particolari.

E’ allerta per la piena del Po in Emilia Romagna

E’ allerta per la piena del Po in Emilia Romagna, in particolare nell’area di Reggio Emilia. La Protezione civile ha infatti diramato l’attivazione di una fase di preallarme a partire dalle 16 di oggi e con un periodo di validita’ di circa 18-24 ore.

Le aree interessate dalla piena sono in particolare Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla e Luzzara. Si prevede l’innalzamento dei livelli idrometrici fino al raggiungimento di 5,50 metri alla sezione di Boretto intorno alle 17 di oggi, mentre il colmo della piena e’ previsto per la tarda serata di oggi e potra’ raggiungere i 5,70 metri.

Rassegna Stampa

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]