BOLOGNA, 4 MAGGIOPier Paolo Pagliuso, poliziotto di 41 anni in servizio all’ufficio prevenzione generale della Questura di Bologna è stato arrestato stamani per spaccio di droga assieme ad altre tre persone al termine di un’inchiesta coordinata dal pm Lorenzo Gestri. All’agente che ha il grado di sovrintendente sono stati contestati i reati di concussione, spaccio, omessa denuncia, favoreggiamento personale in materia di immigrazione e falsità materiale.

[ad#Juice Banner]

MOVIDA BOLOGNA, COMITATI ANTI-DEHORS SUL PIEDE DI GUERRA

Mancano ormai trenta giorni all’inizio dell’estate e i comitati cittadini del Pratello e del centro storico di Bologna dichiarano guerra ai bar “fracassoni” e agli odiati dehors. Hanno deciso di chiedere ad Anna Maria Cancellieri di usare il pugno di ferro, altrimenti si muoveranno per vie legali.

Il documento, firmato dai comitati Al Crusel e Stop al degrado, insieme alle associazioni Scipio Slataper e Santo Stefano, chiede ad Anna Maria Cancellieri regole ferree nei confronti dei gestori di pub e locali, in particolare nell’area di via del Pratello e in via Zamboni. Le richieste sono due: “no” a ogni deroga che permetta ai locali di stare aperti oltre l’orario di chiusura fissato all’una di notte; dehors aperti solo fino alle 24 e servizio ai tavoli obbligatorio dopo le 22, per evitare la vendita di alcol da asporto oltre quell’ora.

[ad#Zanox Banner]

SEXY SHOP AMBULANTE IN ZONA SANTA VIOLA

Un 40enne, originario di Modena, è stato denunciato dagli agenti del Commissariato di polizia Santa Viola per favoreggiamento della prostituzione. La polizia ha scoperto nella sua auto una vero e proprio sexy shop ambulante. L’allestimento della merce variava da profilattici a abiti in pelle, bigiotteria e una grande quantita’ di scarpe e stivaloni con zeppe in plexiglas e tacchi spropositati. E ovviamente biancheria intima non proprio castigata.

[ad#Juice PopUnder2]A cura di Massimiliano Riverso