RAVENNA, 3 MAGGIO – Un primo maggio terribile sulle strade romagnole. Abbiamo infatti, l’ennesima tragedia della strada, visto che oltre al 50enne Moreno Tenan che ha perso la vita lungo la statale 67 a pochi chilometri dal passo del Muraglione, in uno schianto a Fiorenzuola, anche il ravennate Franco Panzavolta, ha trovato la morte sabato mattina.

Il centauro, che partecipava ad un moto raduno, andava secondo le prime ricostruzioni a velocità tutt’altro che sostenuta lungo l’arteria che conduce al passo del Giogo, quando ha perso, all’altezza di una curva, il controllo del suo mezzo. Le cause sono ancora al vaglio dei Carabinieri però a quanto pare sono riconducibili alla presenza di un masso posizionato lungo la carreggiata. A seguito dell’impatto, la vittima è caduta in un dirupo morendo sul colpo. Gli amici, lo hanno soccorso invano e quando è arrivato il 118 i sanitari non hanno potuto altro che riscontrarne il decesso.

Grande commozione a Russi, dove Panzavolta era ben conosciuto perché gestore del bar Città di Russi e il circolo della Società operaia di San Pancrazio. Lascia la compagna ed il figlio Emiliano, poco più che trentenne, con il quale condivideva la passione per le moto.

Abbiamo quindi ancora l’ennesima tragedia sulle strade italiane la cui non sufficiente cura spesso – purtroppo – fa alzare l’asticella del rischio e porta a simili sciagure.

Simone Luca Reale

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Edintorni 300 x 250][ad#Juice Overlay]

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice 300 x 250][ad#Juice Overlay]