I protagonisti di Annozero

BOLOGNA, 15 APR. – Le luci di AnnoZero si accendono di nuovo nel cuore di Bologna. Protagonista di questa sera è l’originale forma di protesta definita “mantratona” dagli stessi partecipanti ed organizzatori, un gruppo di cittadini guidati da Stefano Bonaga.

L’iniziativa è nata sabato 10 Aprile, quando il gruppo si è riunito davanti al tribunale di Bologna per ripetere l’articolo 3 della Costituzione Italiana come un mantra. Nella pagina Facebook dedicata al movimento, si invita a recitare l’articolo “fino a che non diventi il rumore di fondo del nostro paese. Un rumore che ricordi a tutti su quali principi si fonda la nostra Repubblica”. La protesta era rivolta alla classe politica in generale, con una particolare critica al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dopo l’approvazione della legge sul legittimo impedimento. L’articolo in questione, per l’appunto, sancisce che “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

Sulla scia di questa manifestazione è stato organizzato per oggi un altro importante incontro, durante il quale verranno recitati gli articoli 70 e 76 della nostra Costituzione, quelli, cioè, che sanciscono la centralità del Parlamento. La protesta è rivolta ad “un Presidente del Consiglio che annuncia la ferma volontà di riformare la Costituzione in senso presidenzialista”, per scongiurare “una autoritaria forma di governo, autocratica e transparlamentare”, in difesa dei diritti e dei princìpi democratici della Repubblica Italiana. Il luogo scelto per l’appuntamento di stasera ha un forte carattere simbolico: le Torri, centro e cuore del capoluogo felsineo, così come il Parlamento dovrebbe essere il centro della funzione legislativa.

La particolare iniziativa verrà riproposta al numeroso pubblico della trasmissione di Michele Santoro (15,21% di share medio per la stagione 2008-2009), che sarà in collegamento con la piazza di Santo Stefano. “Abbiamo ritenuto di accettare la proposta di Annozero e la fatica che comporta per una ragione molto semplice: desiderando che il mantra costituzionale si diffonda fra i cittadini e nelle città abbiamo pensato che una platea di alcuni milioni di persone ci avrebbe aiutato nell’intento”, così i fondatori del gruppo La Mantratona Costituzionale su Facebook spiegano la loro decisione.

L’appuntamento è per le 18:30 sotto le due Torri, mentre il collegamento con la trasmissione di RaiDue inizierà alle 21:00 da piazza Santo Stefano.

Diletta Sarzanini

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay][ad#Juice PopUnder1]