In Italia, il calcio non finisce mai: terminano i campionati, le partite, ma l’ambiente calcistico non si ferma mai, specialmente perché le società di calcio hanno tempo fino al 31 agosto 2017 per completare gli accordi e depositare i nuovi contratti dei giocatori.

Ciò che le società di calcio hanno in comune in questa sessione estiva di mercato è l’esigenza di ampliare e sfoltire l’organico, al fine di conseguire gli obiettivi estivi. Per questa ragione, i movimenti di calciomercato sono determinanti e non coinvolgono solamente le società calcistiche, ma anche i tifosi e gli appassionati di calcio che seguono ogni trattativa bollente intavolando dibattiti sportivi e confrontando le proprie opinioni circa i trasferimenti e le conseguenze delle decisioni societarie. Le contrattazioni sono oggetto di grandissime discussioni e spesso si traducono in attività proficue come le scommesse, un mezzo per poter rendere fruttuose le proprie conoscenze calcistiche.

Nel settore del betting sportivo vi sono diverse realtà che permettono di scommettere in modo sicuro sui movimenti del calciomercato: una di queste è il bookmaker Snai, un noto operatore italiano di scommesse sportive che offre un portale dedicato alle scommesse online sul quale si potranno sperimentare diverse modalità di gioco virtuale. Scommettere sugli eventi sportivi è un’attività entusiasmante per molti, poiché si tratta di uno strumento per poter esprimere le proprie opinioni ed effettuare divertenti ed interessanti pronostici riguardo ai cambiamenti di mercato.

I movimenti di mercato di alcune squadre sono certamente meno pronosticabili rispetto a quelli di altre società: la Juventus, ad esempio, nota per essere uno dei club più ricchi del Bel Paese, considerando anche le entrate dello stadio di proprietà a Torino, continua ad imporsi nel panorama del calcio italiano vincendo titoli su titoli. Ma il successo della Juve funziona da traino per le altre società coinvolte nel calcio professionistico nostrano, alcune delle quali stanno improntando le proprie campagne acquisti allo scopo di superare la Juventus ed accaparrarsi il prossimo scudetto.

Tra i club che potrebbero dare del filo da torcere alla compagine torinese c’è il Napoli, che, nei mesi scorsi, ha dimostrato un gioco brillante e ricco di spettacolo. Il tecnico partenopeo Maurizio Sarri è riuscito a mettere in piedi una squadra tatticamente superiore, che riesce a lavorare in sinergia su più fronti, attaccando e difendendo il proprio campo con tutti i suoi undici. È ufficiale: l’anno prossimo il Napoli dovrà mostrarsi all’altezza della Juve e cogliere qualsiasi occasione per superare la formazione di Allegri in classifica. La dirigenza partenopea sta puntando sullo sviluppo delle capacità tecniche dei talenti già presenti in squadra, aggiungendo al massimo qualche elemento di rinforzo che possa permettere ai titolari di rifiatare: l’esterno del Bordeaux Ounas è arrivato da poco a Dimaro per il ritiro dei partenopei.

Un altro club molto agguerrito da questo punto di vista è l’Inter, che cercherà di riscattasi durante la prossima stagione, specialmente in seguito alle recenti delusioni. La società meneghina, di recente rilevata dal gruppo finanziario cinese Suning, ha scelto l’ex capitolino Luciano Spalletti come guida tecnica della squadra nerazzurra. Prima di focalizzare la propria attenzione sugli acquisti, la società interista sta provvedendo alla cessione di alcuni giocatori: tra le partenze rientrano l’argentino Ever Banega, Di Marco, Miangue, Eguelfi e Caprari. Tra gli acquisti rientrano invece il secondo portiere Padelli, proveniente dal Torino, il difensore Skriniar dalla Sampdoria e l’attesissimo centrocampista Borja Valero. Tra gli obiettivi da concretizzare vi è l’acquisizione di un altro centrale difensivo, di un terzino sinistro e di un centrocampista come Nainggolan (Roma) o Matic (Chelsea).

L’altra squadra di Milano, il Milan, ha iniziato la campagna acquisti già da tempo, anticipando con grande abilità le sue rivali. La società, anch’essa acquistata da un altro gruppo cinese, si è mossa con l’obiettivo di dare un nuovo volto alla squadra di Montella: i dirigenti Fassone e Mirabelli hanno messo nelle mani del tecnico campano giocatori molto importanti dal punto di vista tecnico, ultimo in ordine di tempo Leo Bonucci: Conti, Musacchio e Rodriguez andranno a completare il reparto difensivo, al centrocampo verranno inseriti elementi di qualità come Kessié e Calhanoglu, mentre l’attacco sarà reso inaspettato, rapido e stravagante da talenti del calibro di Borini e André Silva.