Calciomercato Milan, Mario Balotelli obiettivo numero uno per gennaioMILANO, 6 DICEMBRE – Conquistati in netto anticipo gli ottavi di Champions League, e mentre in campionato prosegue la scalata verso le zone più nobili, in casa Milan sono le dinamiche di mercato a tenere banco prepotentemente. Il ritrovato entusiasmo di Silvio Berlusconi, che nelle ultime settimane ha dimostrato grande vicinanza alla sua ‘creatura’, fa intuire che il club rossonero vorrà recitare un ruolo da protagonista nel prossimo mercato di gennaio.

Diversi i reparti in cui i dirigenti di via Turati dovranno intervenire, ma negli ultimi giorni il nome più in foga è quello di Mario Balotelli. Il Milan lo vuole, lui non disdegnerebbe un ritorno a Milano, soprattutto per indossare la maglia della squadra per cui ha sempre tifato, ma gli ostacoli per un lieto fine della trattativa non mancano. Più di una chiusura in tal senso sono state le parole di Mino Raiola, procuratore di Mario, che sulle voci riguardanti il suo assistito si è così pronunciato: “I proprietari del Manchester City non hanno nessuna intenzione di vendere Mario e nemmeno da parte nostra c’è questa richiesta”.Raiola spiega come la fuori uscita dei Citizens dal palcoscenico europeo non conta nulla, sottolineando poi che il giovane attaccante “vale quando la Gioconda, non ha prezzo e in Italia nessuno può permetterselo”.

[smartads]

Dichiarazioni chiare e precise, ma che pronunciate dalla bocca di Raiola lasciano qualcosa in più di un notevole margine alla trattativa. L’idea di dare vita, in un futuro prossimo, ad una coppia d’attacco formata dal Faraone El Shaarawy e da Super Mario intriga parecchio le fantasie dei dirigenti rossoneri. Il giocatore, infatti, è un ‘sogno’ del patron Berlusconi e l’a.d. Adriano Galliani sta già studiando l’offerta per accontentare il presidente: prestito con obbligo di riscatto. Una formula, tuttavia, che difficilmente verrà accolta dai Citizens. Ecco quindi che al Milan stanno già studiano il piano B: fare cassa in modo da costituire un ‘tesoretto’ da investire interamente su Balotelli. Anche perché, come ha ribadito lo stesso Galliani “prima si vende e poi, eventualmente, si compra”.

Tanti i nomi sulla lista delle cessioni, da Traorè a Mesbah, da Didav Vilà a Flamini, giocatori che, chi per un motivo chi per un altro, non hanno pienamente convinto. Da tenere sotto osservazione anche le situazioni riguardanti Pato e Robinho. I giocatori sono ritenuti incedibili, un po’ per mancanza di offerte consone alla loro classe, un po’ perché la società non intende privarsi dei due brasiliani, tra i più dotati tecnicamente. Ma qualora sulla scrivania rossonera arrivasse una proposta indecente le cose potrebbero mutare.

La strategia del Milan, dunque, appare chiara: l’obiettivo da perseguire è Mario Balotelli. La speranza dei tifosi, invece, è quella di vedere presto Mino Raiola nei pressi di via Turati.

Calogero Montalbano