TORINO, 28 NOVEMBRE – La grande novità in vista di gennaio potrebbe essere rappresentata da Alexis Sànchez, attaccante cileno sempre più ai margini del Barcellona.

L’ex giocatore dell’Udinese, prima di approdare in catalogna, fu al centro di una trattativa tra Giampaolo Pozzo e Beppe Marotta, ma le esose richieste del patron friulano fecero evaporare l’affare. A distanza di un anno e mezzo, tuttavia, i destini di El Niño Maravilla e della Vecchia Signora potrebbero rincontrarsi. Con davanti gente del calibro di Messi, Iniesta, Pedro, Villa e ora anche Tello, le chance di giocare per il cileno si riducono sempre di più.

La strategia della Juventus sarebbe quella di un prestito con diritto di riscatto fissato a giugno. Sotto la Mole Sànchez troverebbe i connazionali Vidal e Isla (che con Asamoah hanno fatto faville a Udine), e la possibilità di giocare con una certa continuità.

Un’operazione che si preannuncia complicata, sotto tutti i punti di vista, ma che consentirebbe alla Juventus di avere finalmente quel valore in più in attacco, dove da mesi si cerca il top player.

Calogero Montalbano