TORINO, 23 NOVEMBRE – Tra top player e manovre di mercato sempre più fitte, prosegue il lavoro della dirigenza bianconera in vista del mercato di gennaio. Dal loro insediamento a Torino, Marotta e Paratici hanno allestito una fitta rete di scout oltreoceano e periodicamente mandano emissari a visionare quanto di meglio offre il panorama calcistico verdeoro.

Nelle ultime settimane, gli occhi della Vecchia Signora sarebbero stati catturati da Bruno Perreira Mendes, diciottenne centravanti del Botafogo e del Brasile Under 20. Il giocatore, da molti ribattezzato come il nuovo ‘Careca’, per i suoi trascorsi nel Guaranì, viene presentato come uno dei talenti emergenti più promettenti in chiave futura. Eccellenti doti tecniche, senso della posizione e fiuto del gol fanno di questo classe ’94 un giocatore di cui sicuramente si parlerà in avvenire. L’obiettivo della Juventus sarebbe quello di opzionare il giocatore per anticipare la concorrenza, che potrebbe farsi serrata da qui in avanti.

Anche perché sul talento brasiliano si sarebbe catapultato anche il Milan, che dietro suggerimento dell’ex Clarence Seedorf, avrebbe cominciato a tenere sotto osservazione l’astro nascente. Strana coincidenza quella che coinvolge Juve e Milan, avversari sul campo domenica nel posticipo della 14.sima giornata, e possibili duellanti anche sul mercato.

Intanto dalla Germania rimbalzano le voci di un possibile passaggio in bianconero di Jefferson Farfan, esterno peruviano in forza allo Schalke 04. Secondo la Bild, la Juventus avrebbe messo sul piatto ben 15 mln di euro per portare il giocatore alla corte di Antonio Conte. Piuttosto freddo il commento dell’agente del giocatore, Raul Gonzales Jordan, che in esclusiva a Tuttomercatoweb.com ha negato ogni contatto con la società bianconera, aggiungendo che “Jefferson è felice di giocare in Germania  e poi lo Schalke 04 ha appena superato il turno di Champions League, a febbraio ci saranno gli ottavi di finale e lui ha questa possibilità di giocarli”. Non è la prima volta che il laterale venga accostato alla Juventus. Già nell’ultima sessione estiva di mercato si vociferava di un suo possibile approdo a Vinovo, salvo poi aver rinnovato il contratto col club di Gelsenkirchen.

[smartads]

E’ di pochi giorni fa, invece, la notizia che Didier Drogba dovrà aspettare gennaio per tornare ad esibirsi sul palcoscenico europeo. La FIFA, infatti, ha ufficialmente respinto la richiesta dell’attaccante ivoriano dello Shanghai Shenua, che sperava di poter tornare da subito a giocare in Europa in prestito, approfittando della pausa del campionato cinese. Ma sul caso Drogba rivelazioni clamorose arrivano dal giornalista Enzo Bucchioni, che nel suo editoriale su Tuttomercatoweb. com, ha così titolato: “Drogba-Juve: tutto fatto, mancano le firme!”. Il direttore di QS pare proprio non avere dubbi al riguardo: è l’ivoriano il top player scelto dalla dirigenza di Corso Galileo Ferraris, che avrebbe definitivamente convinto il fuoriclasse africano a sposare la causa bianconera.

Una notizia, ovviamente, da prendere con le molle. Di certo il giocatore sembra ormai stanco dell’esperienza nell’Eldorado cinese (la richiesta alla FIFA ne è la prova tangibile) e l’ipotesi di un ritorno nel vecchio continente, dove ad attenderlo ci sarebbe un campionati all’altezza della sua classe, tutt’altro che sulla via del tramonto, è più che plausibile. Tutto vero oppure si tratterà dell’ennesimo caso destinato a sgonfiarsi come una bolla di sapone?

Calogero Montalbano