Wesley Sneijder InterMILANO, 3 AGOSTO – L’Inter ipoteca il passaggio al prossimo turno di Europa League battendo con un netto 3 a 0 l’Hajduk Spalato.

Stramaccioni ha proposto un 4-3-2-1 old style con Handanovic tra i pali, Jonathan e Nagatomo laterali e la coppia Silvestre-Samuel al centro della difesa. A centrocampo il trio Guarin-Cambiasso-Zanetti, mentre in attacco il binomio Sneijder-Palacio a sostegno dell’unica punta Milito.

La gara si incanala subito lungo i binari giusti. Al 18′ Milito serve Sneijder al limite dell’area, il genio di Utrecht si libera di due avversari e sigla la rete dell’1-0. L’Hajduk è poca cosa e al 44′ Yuto Nagatomo, su assist di Sneijder, raddoppia.

Nella ripresa l’Inter addomestica la gara abbassando notevolmente i ritmi, l’Hajduk sfiora per ben due volte la rete sfruttando le amnesie difensive di Silvestre. Al 70′ Sneijder lascia il posto a Coutinho, che tre minuti dopo delizia il pubblico con uno splendido destro a giro imparabile per il portiere croato. Gara di ritorno prevista per il 9 agosto a Milano

FUORICAMPO: STRAMACCIONI E ZANETTI A FINE GARA

[smartads]Stramaccioni al termine della gara ha parlato delle prossime mosse di mercato nerazzurre: “Il mercato non è finito. Lo valutiamo il 31 agosto, però diciamo che non è finito, dai. Moratti mi ha dato novità su Lucas? No no, ma più che altro mi ha dato la formazione se no non potevamo giocà...”
Siamo molto contenti. Mi fa piacere giocare insieme a questi ragazzi, – commenta un soddisfatto Javier Zanettinon era facile perché questo è un ambiente molto caldo con una squadra più in forma di noi. Abbiamo interpretato bene la gara e per quello abbiamo vinto. Coutinho? Sono contentissimo per lui, merita questo successo. Quando ho iniziato io lui non era ancora nato! Siamo abituati a gol così in allenamento, è bello vederli anche adesso“.

TOP & FLOP: LE MINI PAGELLE DI HADJUK-INTER

Guarin: voto 8. Personalità, furore agonistico e colpi di classe. Il colombiano giganteggia per novanta minuti
Sneijder: voto 7. Un assist, una rete e geometrie invitanti per Milito e Palacio. Il progetto Stramaccioni ruota attorno a lui.Leader.
Coutinho: voto 7. La perla balistica vale il prezzo del biglietto. Rinato
Silvestre: voto 4. L’italo-argentino parte bene al fianco del mito Samuel, poi gli eccessi di confidenza creano due grossi grattacapi a Samir Handanovic.

Redazione Sportiva