LONDRA, 26 LUGLIO – Il campione olimpico Marco Galiazzo (arciere di 29 anni) dopo l’oro individuale di Atene e l’argento a squadra di Pechino, si prepara a pilotare l’esordio italiano alle Olimpiadi, domani mattina, nell’impianto Lord’s Cricket Ground.   Lui, campione olimpico in carica è pronto anche per cancellare una delusione cinese che brucia ancora, quattro anni dopo: la freccia nera dell’inglese Alan Wills lo cacciò fuori addirittura in fase di qualificazione, sconfitto per 110 a 109 — un millimetro, forse meno — e spinto indecorosamente verso la posizione numero 22..

Sabato 28 luglio invece, sarà già tempo di medaglie, non solo per i cecchini con le frecce ma anche per ciclismo, judo, nuoto, pesi, pugilato e tiro a segno.

[smartads]

Londra, molto impegnata anche nella lotta al doping con i 6500 test in programma nei laboratori di Harlow tra Olimpiadi e Paralimpiadi. I controlli cui verranno sottoposti gli atleti, per altro, saranno effettuati non solo al termine delle gare, ma anche – a sorpresa – durante gli allenamenti. La guerra alla truffa sportiva, dunque, è già iniziata.

SPECIALE LONDON 2012

Olimpiadi Londra 2012: ieri le prime gare e domani cerimonia di apertura
Olimpiadi Londra 2012, l’errore diplomatico e la razzista greca espulsa

Sabrina Pavini