MILANO, 30 MARZO – Dopo 4 giorni di gestione Stramaccioni, in casa Inter si respira un area più serena. Le novità e l’entusiasmo portate dall’ex tecnico della primavera sembrano aver rivitalizzato un ambiente che fino a pochi giorni fa sembrava un “campo minato”. A confermare ciò, ci sono le parole dell’amministratore delegato, Ernesto Paolillo: “ Stramaccioni ha dimostrato tutto il suo valore con la Primavera, è un grande talento e ha tutte le qualità per emergere”.

Domenica a San Siro  contro il Genoa si vedrà se l’effetto Stramaccioni ha dato i suoi frutti. Il neotecnico avrà a disposizione anche Alvarez, rientrato in gruppo dopo una lunga assenza, utile per il suo amato 4-3-3. Niente da fare invece per Sneijder alle prese con la fisioterapia. Probabile la partenza da titolare del dimenticato Zarate nel tridente, affiancato da Milito e Forlan.

[smartads]

CALCIOMERCATO: Il ringiovanimento della squadra, non potrà passare che dalla cessione di nomi illustri e dagli stipendi salati. In cima alla lista dei partenti c’è l’Olandese Sneijder, corteggiato dallo United e dal Manchester city di Mancini. Soldi che il presidente Moratti ha intenzione di investire nel giovane talento Brasiliano Lucas. Cattive notizie arrivano dall’affare Isla, oltre al Psg di Leonardo pare che anche il Real Madrid , su esplicita volontà di Josè Mourinho abbia messo gli occhi addosso all’esterno Cileno, anche se il procuratore del calciatore in un intervista a Tuttomercato.web ha tranquillizzato i tifosi nerazzurri : “ L’Inter è la prima scelta per il suo futuro”.

Ivan Avolio
Redazione Sport