NAPOLI, 26 FEBBRAIO –  Il Napoli spreca una ghiotta occasione per fare un passo in avanti verso il 3° posto, e si fa fermare in casa sul 2-2 dal Catania di Montella, dopo aver dominato il match per più di un’ora, gli azzurri hanno peccato di superficialità adagiandosi sul doppio vantaggio e sono stati prontamente puniti dagli etnei, che con i gol di Spolli e Lanzafame negli ultimi minuti di gioco, hanno stroncato il boato del San Paolo, lasciando all’ombra del Vesuvio il pericoloso germe della polemica.

Nonostante il risultato non possa soddisfare Mazzarri, non sono state poche le note positive fatte intravedere dagli azzurri contro i siciliani, che, non dobbiamo dimenticarlo, stanno disputando un campionato a dir poco sopra le righe e sono distanti solo due lunghezze dalla zona Europa League.

E’ da sottolineare in primis la prova di Fernandez, il giovane difensore argentino, che non trovava posto tra i titolari dalla sfida all’Atalanta in Dicembre, è stato protagonista di una prestazione superba, dovendo arrendersi solo nel finale vinto dai crampi. Eccezionali anche Pandev e Dzemaili, il primo, con il suo ingresso nella ripresa, ha completamente stravolto la partita con le sue illuminati e fulminee verticalizzazioni, che hanno propiziato sia il gol di Cavani (28 in stagione per il Matador), sia quello di Dzemaili, che con il suo terzo centro stagionale mette a tacere le critiche di una parte del pubblico partenopeo, da sempre dubbioso sulla bontà dell’operazione che ha portato lo svizzero a Napoli.

[smartads]

Non si possono tacere però anche i numerosi problemi degli azzurri, e che riguardano specialmente il reparto arretrato, dopo le 4 sberle di Londra e le due realizzazioni subite a Udine, il Napoli continua a imbarcare acqua in modo preoccupante, sono ancora una volta le palle inattive a tradire i ragazzi di Mazzarri, che a fronte di uno dei migliori attacchi del campionato contrappone una difesa ben lontana dagli standard della scorsa stagione che permisero lo storico conseguimento del traguardo Champions. In vista della trasferta di Domenica prossima allo Juventus Stadium sarà davvero molto il lavoro da fare a Castelvolturno, per limitare l’emorragia difensiva e smetterla di perdere futilmente punti, che potrebbero risultare determinanti per la conquista del terzo posto, del paradiso del calcio europeo.

Continuano a preoccupare intanto, sul fronte mercato, le voci che dall’Inghilterra vogliono Cavani lontano da Napoli: secondo il tabloid inglese The Sun gli agenti del Matador avrebbero incontrato a Londra gli emissari di Abramovich, pronto ad un’offerta nell’ordine dei 30 Mln di euro per portare il centravanti uruguayano al Chelsea.

Marco Bertagnin